CorSport – Colpo a centrocampo: Milan e Real Madrid cercano l’accordo

Non solo Brahim Diaz. Il Milan e il Real Madrid stanno dialogando anche per altri giocatori, uno in particolare che può essere rilanciato da Pioli.

Paolo Maldini
Paolo Maldini (© Getty Images)

Il Milan ha ottimi rapporti con il Real Madrid e presto dovrebbe chiudere l’affare Brahim Diaz. Prestito oneroso da 3 milioni di euro, diritto di riscatto a 19 e contro-riscatto a 27.

A breve tutto sarà definito e il fantasista spagnolo tornerà a far parte della squadra di Stefano Pioli. Ma con il club madrileno si possono sviluppare anche altre trattive. In questi giorni si è parlato soprattutto del terzino Alvaro Odriozola e del centrocampista Dani Ceballos.


Leggi anche:


Milan, anche Ceballos con Brahim Diaz?

Se Odriozola può essere il vice di Davide Calabria nel caso in cui non arrivasse l’accordo con il Manchester United per la conferma di Diogo Dalot, invece Ceballos è un potenziale sostituto di Hakan Calhanoglu. Il turco se ne è andato a parametro zero e il Milan sta cercando di prendere un altro trequartista, oltre a Brahim Diaz. L’ex Betis Siviglia sa giocare anche in posizione più arretrata, è duttile tatticamente.

Oggi il Corriere dello Sport spiega che Milan e Real Madrid stanno studiando la formula per il trasferimento del classe 1996 andaluso in rossonero. Dopo due stagioni non particolarmente brillanti in prestito all’Arsenal, il giocatore cerca una nuova sfida e approdare a Milano in una squadra che punta sui giovani potrebbe essere una buona soluzione per rilanciarsi.

Ceballos Dani
Dani Ceballos (©Getty Images)

Ceballos aveva stupito tutti nell’Europeo Under 21 del 2017. Anche grazie alle sue giocate la Spagna eliminò l’Italia in semifinale, anche se poi perse la finale contro la Germania. Il centrocampista spagnolo attirò l’attenzione di diversi top club e poi fu il Real Madrid ad assicurarselo investendo 16,5 milioni.

Ma con la maglia blanca le cose non sono andate per il meglio (56 presenze, 5 gol e 2 assist) e il prestito all’Arsenal non ha rappresentato la svolta tanto attesa. Carlo Ancelotti non lo ritiene utile al suo progetto tecnico-tattico e si sta cercando una nuova sistemazione per lui. Vedremo se sarà il Milan la sua prossima squadra.