Calciomercato Milan, annuncio ufficiale: niente rossoneri, è del Leeds

Il Leeds United ha ufficializzato l’ingaggio di Junior Firpo dal Barcellona. Il terzino sinistro ex Betis era finito anche nel mirino del Milan.

Junior Firpo Leeds
Junior Firpo (foto Leeds United)

Niente Junior Firpo per il Milan, adesso è ufficiale. Il Leeds United ha annunciato di aver acquistato a titolo definitivo il terzino sinistro proveniente dal Barcellona.

Contratto fino al giugno 2025 per l’ex Betis Siviglia, che dovrebbe essere costato al club inglese circa 15 milioni di euro. Battuta la concorrenza di altre squadre, oltre al Milan. Il progetto di Marcelo Bielsa ha stuzzicato molto il giocatore, convinto della sua scelta. In Premier League può riscattarsi dopo che l’esperienza al Barça non è andata come sperava.


Leggi anche:


Junior Firpo spiega la scelta Leeds United

Junior Firpo ha commentato con entusiasmo il suo trasferimento in Inghilterra: «Sono davvero felice, volevo essere qui e ho sempre voluto giocare in Premier League. Quest’estate per me c’erano molti club interessati. Ma quando Victor Orta ha parlato con me e mi ha mostrato il progetto, ho detto “wow, è interessante, mi vogliono davvero”. In quel  momento, ho detto ok, voglio andare a Leeds. Darò tutto me stesso. Bielsa è un ottimo allenatore, chiede tanto pressing e uno contro uno. Il suo calcio mi piace. Mi aiuterà a salire di livello. Penso che in questa squadra potrò dimostrare il giocatore che sono».

A Junior Firpo l’idea Milan non dispiaceva affatto, ma il Barcellona non ha aperto al trasferimento in prestito con diritto di riscatto e pertanto l’operazione non è andata in porto. La società blaugrana, che deve fronteggiare una situazione economico-finanziaria non facile, voleva una cessione a titolo definitivo per incassare subito un po’ di milioni. L’offerta del Leeds United è stata ritenuta migliore per le esigenze del Barça.

Inoltre, il laterale classe 1996 con Bielsa può avere molto spazio ed essere titolare. Invece in rossonero sarebbe stato il vice di Theo Hernandez e di conseguenza il minutaggio sarebbe stato più limitato. L’ex Betis Siviglia dovrà dimostrarsi all’altezza di un campionato molto impegnativo come la Premier League e dovrà adeguarsi ai metodi del nuovo allenatore, che pretende tanto dai suoi calciatori e non guarda in faccia a nessuno.