Isco al Milan, è possibile | Il Real Madrid pone condizioni favorevoli

Il Real Madrid è assolutamente disposto a cedere Isco e sembra poter venire incontro alle esigenze del Milan. News importanti dalla Spagna.

Isco Alarcon
Isco (©Getty Images)

C’è anche Isco tra i trequartisti che il Milan sta prendendo in considerazione per questa finestra del calciomercato. Da giorni circolano rumors su questa pista.

Non si tratta sicuramente di un’operazione semplice, nonostante il contratto del giocatore scada a giugno 2022 e ciò rappresenti un vantaggio in sede di trattativa. Bisogna capire quanto vuole il Real Madrid per venderlo e qual è la richiesta di ingaggio dell’ex talento del Malaga. Il club rossonero ha limite di budget da dover rispettare e senza fare cessioni i margini di manovra sono ora un po’ ristretti.


Leggi anche:


Il Real Madrid vuole liberarsi di Isco: il Milan ne approfitta?

Dalla Spagna è circolata un’indiscrezione inerente l’esistenza di un’offerta da 15 milioni di euro fatta dal Milan per Isco. In Italia, al momento, non ci sono conferme.

Sempre dalla Spagna, precisamente dal Diario Madridista, giunge comunque notizia del fatto che il Real Madrid vuole vendere il calciatore ed è disposto ad agevolarne la partenza. La società madrilena vuole sbarazzarsi del suo stipendio ed è disposta a venire incontro al Milan per quanto riguarda il pagamento del cartellino, posticipando anche il versamento e diluendolo in più rate. Lo stesso prezzo da pagare potrebbe essere non elevato, quasi simbolico secondo quanto scritto dalla fonte.

I rapporti tra le parti sono ottimi, questo può facilitare l’operazione. A livello economico va trovata la quadra, però se Paolo Maldini decidesse di dare l’assalto a Isco ci sarebbero buone probabilità di riuscire a raggiungere un accordo. Più che la richiesta per il cartellino, può essere quella sull’ingaggio il problema della trattativa.

Vero che il Milan può beneficiare del Decreto Crescita per pagare meno tasse, ma serve valutare quanto Isco vorrà percepire. Oggi il suo stipendio è di circa 7 milioni netti a stagione. La società rossonera non proporrà mai tale cifra. È ipotizzabile che, eventualmente, parta da un’offerta sui 3,5-4 milioni annui e inserisca dei bonus.

Per adesso non sembra esserci granché concorrenza nella corsa al 29enne centrocampista offensivo andaluso. Questo può agevolare il Milan, nel caso in cui venisse deciso di puntare su di lui per rimpiazzare Hakan Calhanoglu sulla trequarti.