Arriva Fodé Ballo-Touré: non cambia la formula

Fodé Ballo-Touré potrebbe essere il nuovo colpo, a sorpresa, di Paolo Maldini e Frederic Massara. E’ il franco-senegalese il prescelto per ricoprire il ruolo di vice Theo Hernandez

Fode Ballo-Touré
Fode Ballo-Touré (© Getty Images)

La notizia francese, di un imminente accordo del Milan con Fodé Ballo-Touré, trova conferme anche sui quotidiani sportivi italiani in edicola stamani. E’ il 24enne franco-senegalese, dunque, il prescelto per ricoprire il ruolo di vice Theo Hernandez.

Maldini e Massara dimostrano, così, ancora una volta, di essere bravi a lavorare nell’ombra e sono pronti a piazzare un colpo, che per gli addetti ai lavori, che vi raccontano il Milan, rappresenta davvero una sorpresa.

Non è certo una sorpresa, invece, per il mondo rossonero: il calciatore, come è ovvio, è conosciuto dalla dirigenza del Diavolo. La storia recente ci dice che il Milan è davvero molto presente sul mercato francese, soprattutto per le conoscenze di Moncada, che siamo certi saprà tutto del giocatore.


Leggi anche:


Prestito con diritto di riscatto

Fodé Ballo-Touré potrebbe vestire il rossonero già nei prossimi giorni: la trattativa ha avuto una forte accelerata nelle ultime ore e a breve potrebbe arrivare la fumata bianca. Come è prevedibile, per questi tipi di affare, il Milan sta lavorando per ottenere un prestito con diritto di riscatto.

Si lavora con il Monaco, che ha già trovato il sostituto, per trovare la giusta quadra: come riferisce ‘Tuttosport’, il club di Montecarlo preferirebbe inserire l’obbligo e balla ancora, anche qualche milioncino sulla valutazione del calciatore. I francesi ne vorrebbero otto, il Milan invece sarebbe pronto a metterne quattro sul piatto. Facile pensare che il giusto compromesso arrivi a metà strada.

L’arrivo di Ballo-Touré non esclude quello di Diogo Dalot. L’idea del Milan continua ad essere quella di avere quattro terzini e il portoghese rappresenterebbe il vice Davide Calabria. La formula per l’acquisto del calciatore classe 1999 è la medesima, prestito con diritto di riscatto. Una formula che non piace al Manchester United. La speranza è che alla fine i Red Devils, che non puntano sul calciatore, decidano di accontentare Dalot, desideroso di continuare a vestire il rossonero.