Calciomercato Milan, conferme per l’esterno: dipende da Hauge

Arrivano conferme sul possibile colpo in attacco del Milan, in particolare per le corsie laterali offensive.

Hauge
Jens Petter Hauge (©Getty Images)

Il Milan ha ancora diversi colpi in canna per quanto riguarda il mercato estivo. Dopo l’acquisto, ormai prossimo, di Olivier Giroud ed il rientro di Brahim Diaz, il club rossonero dovrebbe puntare anche a rinforzare altri reparti.

Uno dei ruoli in cui Paolo Maldini proverà ad intervenire è quello delle corsie esterne offensive. Al Milan non dispiacerebbe inserire una nuova ala d’attacco, che possa giocare sia a destra che a sinistra e dare maggiore scelta in attacco a mister Pioli.

L’ultimo nome fatto nelle scorse ore arriverebbe da una squadra retrocessa in B. Ovvero da Parma, dove il Milan sta già osservando il terzino Giuseppe Pezzella. Il nuovo profilo per l’attacco invece è quello del giovane esterno rumeno Dennis Man.


Leggi anche:


Hauge in partenza, può arrivare Man

Dunque quello di Man è un profilo che piace al Milan. Classe ’98, messosi in mostra con la Steaua Bucarest in patria, è un’ala rapida e tecnica di piede mancino. Nella sua ultima stagione è giunto al Parma nel mese di gennaio, totalizzando 14 presenze e 2 reti.

Sa giocare su entrambe le fasce e dunque per il Milan sarebbe un importante jolly offensivo, anche se predilige partire largo a destra per poi rientrare sul suo piede mancino. Man però può arrivare in rossonero solo ad una condizione: la cessione di un altro esterno attualmente in rosa.

Il primo indiziato è Jens-Petter Hauge. Il norvegese è un talento stimato a Milanello, ma l’esigenza di fare cassa potrebbe costringerlo a fare le valigie. Il Milan lo valuta 12 milioni di euro, se dovesse arrivare l’offerta giusta sarebbe pronto ad accettarla, dando il benservito ad Hauge dopo una sola stagione in Italia.

Ma anche una possibile cessione di Samu Castillejo, altro esterno poco utilizzato da mister Pioli, potrebbe aprire le porte all’acquisto di Man. Secondo Tuttosport il rumeno è nel mirino di Maldini e compagnia e, anche senza fretta, potrebbe diventare il prossimo tassello offensivo.