L’Italia “scopre” Donnarumma: finito il tempo delle critiche, ora è da Pallone d’Oro

Donnarumma vero e proprio eroe del successo azzurro ad Euro 2020. Ed ora il portiere rossonero punta in alto.

Gianluigi Donnarumma
Gianluigi Donnarumma (© Getty Images)

Nessun dubbio. Gianluigi Donnarumma è l’uomo della coppa. Sull’Europeo vinto meritatamente dalla Nazionale italiana vi sono le sue enormi e salvifiche mani, che tra semifinale e finale hanno neutralizzato ben tre calci di rigore portando alla vittoria gli azzurri.

Donnarumma si conferma il miglior portiere europeo in circolazione. Nessuno ha il suo talento naturale e quella capacità di infondere timore agli attaccanti avversari. Gigio si può ormai considerare un campione, il vero top player del nostro calcio.

Eppure, prima di questo Europeo, molti tifosi ed opinionisti italiani non erano ancora convinti delle sue potenzialità. C’è chi lo considerava troppo esuberante, chi invece acerbo per giocare ad alti livelli. Solo chi lo ha seguito per bene nel Milan aveva capito, fin da subito, che Donnarumma non sarebbe mai stato un portiere come tutti gli altri. Ora l’Italia se n’è accorta.


Leggi anche:


Lo scopritore di Donnarumma: “E’ da Pallone d’oro”

Basti pensare che il quotidiano Repubblica quest’oggi indica Donnarumma come un possibile vincitore del Pallone d’oro 2021, ovvero la massima onorificenza assegnata annualmente al miglior calciatore in Europa. Addirittura Gigio se la vedrebbe con un certo Leo Messi, che ha trascinato la sua Argentina alla conquista della Coppa America.

Donnarumma è un fuoriclasse. Eppure c’era chi storceva la bocca quando se ne parlava come dell’erede di Gigi Buffon. Due portieri molto diversi effettivamente, però dalla classe infinita. Ovvio che il classe ’99 può ancora migliorare e dimostrare tanto, ma a 22 anni è già sul tetto d’Europa da protagonista assoluto.

A chiarire le sue qualità c’ha pensato Mauro Bianchessi, ovvero lo scopritore di Donnarumma. L’ex dirigente del Milan, interpellato da Canale 21, ha spiegato così la forza di Gigio:Donnarumma è un campione, spero vivamente che anche grazie a questa vittoria possa vincere il Pallone d’Oro perché lo merita. Stiamo parlando di un ragazzo di 22 anni che ha fatto il record di partite in serie A e andrà in un club molto importante per cercare di vincere la Champions League. Non è un ragazzo normale ma un grandissimo campione”.

Purtroppo al Milan resta il rimpianto di non aver potuto trattenere Donnarumma. Colpa delle richieste enormi a livello contrattuale, impossibili da soddisfare in questo periodo per un club come quello rossonero. A Gigio si augura ogni bene possibile nel suo futuro a Parigi. Con la convinzione che la crescita nel Milan è stata decisiva per la sua esplosione.