Asse Milan-Chelsea: fatta per Giroud, adesso tocca al centrocampista

L’esperto di mercato Claudio Raimondi ha spiegato a Sportmediaset che le operazione fra il club rossonero e i Blues potrebbero non terminare.

Chelsea
Chelsea (©Getty Images)

Con l’ufficialità imminente di Olivier Giroud e la possibile chiusura di Ballo Tourè per la fascia sinistra, il Milan si appresta a lavorare anche per completare il reparto di centrocampo. Con Kessie, Tonali e Bennacer, il tecnico Stefano Pioli ha bisogno di un altro elemento per poter girare gli uomini in maniera tranquilla durante la prossima stagione, che si prospetta lunga e impegnativa.

Per questo motivo Maldini e Massara non perdono tempo e stanno cercando di portare a casa quello che è di fatto il primo obiettivo per il ruolo. Per farlo l’intenzione è quella di sfruttare i buoni rapporti con il Chelsea. Due dei primi tre colpi di questo mercato del Milan arrivano infatti dal club londinese. Oltre all’attaccante francese è infatti arrivato nei giorni precedenti il riscatto del difensore Fiyako Tomori per 28 milioni di euro. E allora il detto “non c’è 2 senza 3” potrebbe calzare a pennello in questo caso.


Leggi anche:


Dai Blues anche Bakayoko

Nell’edizione odierna di Sportmediaset su Italia Uno, l’esperto di mercato Claudio Raimondi ha riferito che l’asse fra Milan e Chelsea continua ad essere molto caldo. In occasione dei contatti per Giroud infatti i rossoneri avrebbero gettato le basi per il ritorno di Tiemoué Bakayoko a Milanello.

Crescono quindi le possibilità di un accordo per il prestito del centrocampista francese. Tale formula è possibile dal momento che i Blues hanno sfruttato la clausola per rinnovare unilateralmente il suo contratto fino al 2023.  Su di lui è c’è anche il Napoli, che vorrebbe riprenderlo dopo il prestito dello scorso anno, ma il giocatore ha dato priorità al Diavolo, a cui è molto legato dopo l’esperienza passata.