Calciomercato Milan, l’allenatore vuole Pobega: è corsa a due

Una nuova concorrente per il centrocampista dei rossoneri. Il Milan spera di ricavare un tesoretto importante per gli ultimi acquisti.

Tommaso Pobega
Tommaso Pobega (acmilan.com)

Il Milan, oltre agli affari imminenti in entrata per completare la rosa, è sempre alle prese con il mercato in uscita. I giocatori in uscita da piazzare non sono pochi e la dirigenza aspetta offerte convincenti per fare le dovute valutazioni. Tra questi giocatori potrebbe esserci il giovane centrocampista classe ’99 Tommaso Pobega, reduce da un’ottima annata allo Spezia. Pioli lo valuterà durante la preparazione e poi deciderà se tenerlo o lasciarlo partire per giocare con continuità.

Nel frattempo sul 21enne ci sono diversi club alla finestra. Nei giorni scorsi si è parlato con forza dell’interesse dell’Atalanta. La Dea era pronta a investire una cifra intorno ai 12 milioni di euro per il prospetto, ma non era d’accordo sulla proposta di un contro-riscatto da parte del Diavolo, motivo per cui avrebbe virato sull’olandese Koopmeiners. Ecco quindi che su Pobega si è fatto avanti un altro club di Serie A, ovvero la Fiorentina di Rocco Commisso.


Leggi anche:


Una richiesta di Italiano

Come riferito da Daniele Longo, giornalista di Calciomercato.com, su precisa richiesto del suo allenatore, Vincenzo Italiano, i toscani avrebbero messo nel mirino il centrocampista rossonero. Il nuovo tecnico dei viola lo ha allenato l’anno scorso in Liguria e vorrebbe averlo in rosa anche in questa sua nuova avventura. Italiano conosce le doti del centrocampista e saprebbe farlo rendere al meglio in quella che potrebbe essere la stagione della definitiva consacrazione.

Secondo quanto riporta Tuttosport la Fiorentina non stanno pensando soltanto al milanista per la mediana, ma anche a Samuele Ricci dell’Empoli. La Viola potrebbe però decidere di provare ad accontentare il suo allenatore, che ha fatto il nome di Pobega alla dirigenza. Così come per Hauge, il Milan confida di monetizzare dalla cessione di uno dei migliori prodotti del suo settore giovanile e di poter così finanziare ulteriormente il mercato in entrata.