Tomori felice al Milan: “Un sogno, il posto giusto per me. Giroud? Aiuterà”

Tomori è felice di essere rimasto al Milan, che ha investito tanto per il suo riscatto dal Chelsea. L’inglese crede nella forza della squadra.

Tomori Fikayo
Fikayo Tomori (©Getty Images)

Non molti lo conoscevano forse, ma Fikayo Tomori ci ha messo poco tempo a farsi apprezzare al Milan. Come spiegato più volte da Stefano Pioli, il suo impatto a Milanello è stato subito molto positivo.

Non ci ha messo molto il difensore inglese a diventare titolare, togliendo il posto al capitano Alessio Romagnoli. Tolte poche prestazioni, nel complesso l’0rmai ex Chelsea ha giocato molto bene e si è guadagnato la conferma. Il club rossonero ha investito oltre 28 milioni di euro per riscattarne il cartellino, convinto del suo valore e della sua crescita futura.


Leggi anche:


Milan news, Tomori parla al Corriere della Sera

Tomori ha concesso un’intervista al Corriere della Sera ha parlato di com’è andata finora l’esperienza al Milan e degli obiettivi: «Mi hanno subito accolto tutti benissimo. Grande società, strutture eccezionali. C’è tutto per crescere e vincere. Un sogno. Nulla è impossibile, si gioca sempre per vincere. Noi siamo una squadra giovane e stiamo crescendo. Il secondo posto della scorsa stagione dice che siamo sulla strada giusta. Dobbiamo andare avanti così, passo dopo passo».

Successivamente nega che i soldi spesi per il suo acquisto rappresentino una pressione per lui: «Nessun peso, è una grande soddisfazione sentire questa fiducia. Tutti mi stanno aiutando. L’ho capito subito che il Milan è il posto giusto per me. È la mia grande occasione, non la sprecherò».

Il difensore centrale inglese ammette di trovarsi molto bene con Stefano Pioli come allenatore: «Mi insegna segreti e dettagli. Come vuole che giochi nel suo sistema con il resto della squadra. Era un difensore, mi insegna molto su come difendere e sulla posizione da tenere in campo. Abbiamo un ottimo rapporto».

Elogi per Zlatan Ibrahimovic: «Un leader vero, capace di farti tirare fuori il meglio anche solo con una parola o uno sguardo. Un fuoriclasse».

Tomori conosce bene anche Olivier Giroud, suo compagno di squadra già al Chelsea e ora anche al Milan: «Una persona molto gentile – spiega – oltre che un grande attaccante. Ha un’esperienza immensa, ha giocato in grandi squadre segnando sempre e vincendo molto. Ci aiuterà».