Milan, il messaggio social che fa ben sperare: “Loading…”

Dalot tornerebbe volentieri al Milan, che finora però non ha trovato un’intesa con il Manchester United. Intanto il giocatore scrive sui social.

Dalot
Diogo Dalot (©Getty Images)

Non è un mistero che il Milan voglia confermare Diogo Dalot per la propria fascia destra difensiva. Dopo il prestito della scorsa stagione, il club vorrebbe ancora con sé il terzino portoghese.

Finora i contatti avuti con il Manchester United non hanno portato ad alcun accordo. Paolo Maldini e Frederic Massara hanno chiesto il giocatore con la formula del prestito con diritto di riscatto, ma tale offerta è stata rifiutata. I Red Devils vogliono una cessione a titolo definitivo e al massimo possono aprire a un prestito con obbligo di riscatto. Trattativa difficile.


Leggi anche:


Diogo Dalot, sui social indizio sul futuro?

Dalot non è indicato solamente come un obiettivo del Milan. Anche Everton e Real Madrid sono interessati a lui. Nel caso in cui i blancos se lo dovessero assicurare, allora potrebbero dare il via libera alla cessione di Alvaro Odriozola proprio ai rossoneri. Un affare in prestito sembra possibile, visti i rapporti ottimi tra i club.

Intanto Dalot sui suoi profili ufficiali presenti suoi social network ha pubblicato una sua foto e il seguente messaggio “Loading“, ovvero caricamento, aggiungendo anche l’emoticon della spina e dell’energia.

Un post che potrebbe semplicemente dire che sta ricaricando le sue energie prima dell’inizio della stagione. Oppure potrebbe essere un indizio sul futuro, facendo intendere che c’è in corso una trattativa. Quel caricamento potrebbe significare che presto si concretizzerà qualcosa.

Scopriremo nei prossimi giorni se effettivamente Dalot sarà destinato a cambiare squadra oppure se si deciderà più avanti il suo futuro. Il Manchester United chiede circa 20 milioni di euro per vendere il suo cartellino. Difficile che il Milan faccia ora tale investimento per un terzino che sarebbe una riserva. Per questo la formula del prestito è la preferita da Maldini e Massara, costretti a valutare alternative dato che i Red Devils per adesso non aprono a tale soluzione.