Milan, l’annuncio del CSKA su Vlasic | Ora serve l’accordo

Dalla Russa è Berezutski, allenatore del CSKA Mosca, a parlare del futuro di Vlasic. Il tecnico avverte il Milan, interessato al giocatore.

Nikola Vlasic
Nikola Vlasic (©Getty Images)

Il Milan continua a pensare a Nikola Vlasic per sostituire Hakan Calhanoglu. Il croato classe 1997 è un trequartista che piace molto al club, che vorrebbe regalarlo a Stefano Pioli come nuovo rinforzo.

La prima offerta presentata da Paolo Maldini e Frederic Massara, però, è stata respinta. Il prestito oneroso con diritto di riscatto, per un totale di circa 25 milioni di euro, non è formula gradita al CSKA Mosca. La società russa valuta circa 30 milioni il proprio giocatore e preferisce una cessione a titolo definitivo. Al massimo, potrebbe aprire a un prestito con obbligo di riscatto.


Leggi anche:


CSKA Mosca, Berezutski su Vlasic al Milan

Alexei Berezutski, allenatore del CSKA Mosca, ha parlato a RSport del futuro di Vlasic: «Finché la finestra di mercato non è chiusa, tutto è possibile. Conosciamo la situazione. Nikola ha detto molte volte che vuole cambiare squadra e giocare a un livello più alto. È normale, fa parte del calcio. Ma lui e il suo entourage devono capire che nessuno se ne andrà gratis. Costa un sacco di soldi e ha una clausola nel contratto. Il club è pronto per questa situazione».

Berezutski conferma la volontà di Vlasic di lasciare il CSKA Mosca, però avverte sia l’entourage che il Milan sulle condizioni del trasferimento. Non si potrà fare un’operazione low cost. La formula del prestito con diritto di riscatto va esclusa completamente.

Il CSKA Mosca non naviga in ottime acque dal punto di vista finanziario, vorrebbe monetizzare dalla cessione del trequartista croato. In questo momento il Milan non può permettersi di investire i circa 30 milioni richiesti. Deve prima fare delle cessioni e poi fare le proprie valutazioni.