Milan, colpo Ilicic: la distanza tra domanda e offerta

Secondo quanto riferito dal Corriere dello Sport il Diavolo non vorrebbe arrivare a offrire più della metà di quanto chiedono i bergamaschi.

Josip Ilicic
Josip Ilicic (© Getty Images)

La caccia al nuovo trequartista per il Milan è un rebus che dovrebbe sciogliersi nelle prossime settimane. Da quando Calhanoglu ha lasciato i rossoneri per accasarsi all’Inter, i nomi per sostituire il turco sono stati moltissimi. La dirigenza temporeggia per capire quale potrà essere la soluzione più vantaggiosa, nel rapporto qualità-prezzo.

Le piste estere si stanno raffreddando. Quella russa che porta a Nikola Vlasic soprattutto, con lo Zenit pronto a fare follie per assicurarsi il talento del Cska. Difficile anche arrivare agli spagnoli del Real, Isco e Dani Ceballos. Con l’infortunio di Toni Kroos ora i Blancos stanno infatti valutando la loro possibile permanenza.


Leggi anche:


Il Milan non va oltre i 3,5 milioni

Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport il Milan sta aspettando il momento giusto per affondare per il trequartista dell’Atalanta, Josip Ilicic. Nonostante le varie opportunità di mercato e i nomi che si susseguono, lo sloveno resta sempre un obiettivo concreto e con il passare dei giorni diventa forse il più probabile. La sua avventura a Bergamo è arrivata ormai ai titoli di coda, come ha già spiegato il tecnico Gasperini, ma i nerazzurri continuano a chiedere una cifra importante per lasciarlo andare: 7 milioni di euro.

Il quotidiano romano specifica che il Diavolo non vorrebbe arrivare a spendere più della metà, quindi 3,5 milioni. La sensazione è che la soluzione potrebbe trovarsi da un momento all’altro, con la volontà del giocatore che potrebbe risultare decisivi ai fini della riuscita della trattativa. Il fatto che si parli già di cifre è un indizio positivo.