Valencia-Milan, Highlights Amichevole: la sintesi del match | Video

Valencia-Milan, cronaca e highlights dell’amichevole valida per il trofeo Naranja disputata al Mestalla, mercoledì 8 agosto

Brahim Diaz
Brahim Diaz (©Getty Images)

Il Mestalla riapre i propri spalti al pubblico dopo un anno e mezzo con 3mila spettatori ad accogliere Valencia e Milan. Pioli presenta una formazione iniziale totalmente diversa da quella ipotizzata alla vigilia con Conti e Ballo Toure esterni di difesa, Pobega preferito a Krunic a centrocampo e in avanti Leao con il tridente Diaz-Maldini e Castillejo a supporto.

Primo tempo del Milan decisamente migliore dei primi 45′ di Nizza. Brahim Diaz imperversa con le sue scorribande in avanti e serve due assist pregevoli per Castillejo e Ballo Toure che sprecano due favorevoli occasioni da distanza ravvicinata al 17′ e al 38′. Poco incisivo il Valencia in avanti. Un’unica occasione per i padroni di casa con il tiro di Cheryshev ben respinto in tuffo da Maignan. Da segnalare anche qualche sprazzo in velocità di Leao che si è visto annullare, ingiustamente, un gol nel finale di primo tempo per fuorigioco.


Leggi anche 


Valencia-Milan, il secondo tempo

Nel primo quarto d’ora della ripresa, Pioli svuota la panchina e fa entrare Tatarusanu, Kalulu, Gabbia, Calabria, Rebic, Krunic, Saelemaekers Theo Hernandez e Giroud. Prima di uscire, al 60′, il solito Diaz si procura la migliore occasione della partita con il tiro a botta sicura dal dischetto del rigore, su assist di Leao, sul quale è provvidenziale l’intervento di Mamardashvili che, con un guizzo, devia in angolo il pallone diretto all’angolino.

PER IL VIDEO CON GLI HIGHLIGHTS DI VALENCIA-MILAN | CLICCA QUI 

Il Valencia non crea nulla e al 75′ il Milan crea un’altra pericolosa occasione con una sgroppata di Hernandez insolitamente piazzato a destra che conclude troppo centralmente da posizione defilata. Nel finale rissa in campo per un fallaccio di Krunic su Gaya. Bruttissimo l’intervento del bosniaco sulla tibia dell’avversaria costretto a uscire dal campo zoppicante dopo un parapiglia nei pressi delle panchina. Se la cava con un’ammonizione Krunic, graziato dall’arbitro. Il trofeo Naranja si decide ai rigori. Fatale al Milan l’errore di Krunic che manda sul fondo il terzo rigore della serie. Tutti in gol i 5 penalty del Valencia. Decisivo il quinto di Guillamon che trafigge Tatarusanu con  freddezza.

Il Milan tornerà in campo, domenica 8 agosto, a Klagenfurt, in Austria, per la quinta amichevole pre campionato contro il Real Madrid di Ancelotti.