Sportmediaset – Milan, conferme su Ilicic: lo sloveno spinge per la cessione

Arrivano aggiornamenti positivi sul trasferimento possibile di Ilicic al Milan. Vuole ormai lasciare l’Atalanta da giorni.

Ilicic
Josip Ilicic (©Getty Images)

Arrivano solo conferme positive. Il Milan e Josip Ilicic sono sempre più vicini. Il fantasista sloveno resta il nome principale per rinforzare la trequarti rossonera, sia per la grande stima che vanta dalle parti di Milanello, sia per la potenzialità dell’affare.

La notizia lanciata da Sportmediaset è che ormai da settimane Ilicic ed il Milan hanno un accordo contrattuale già stabilito. Dettagli non ancora resi noti, ma il calciatore classe ’88 ha dato l’ok al proprio trasferimento. Vuole lasciare Bergamo, ma anche restare in Serie A ad alti livelli, e con il Milan potrà farlo.

Ilicic ha chiuso ormai con l’Atalanta. Lo sloveno sta spingendo per lasciare il club orobico, a maggior ragione se c’è il Milan alle sue spalle pronto ad approfittarne. Ma il problema è sempre l’accordo tra i due club, che manca ancora anche se sembra più vicino.


Leggi anche:


Cosa manca tra Milan ed Atalanta

Da ieri circola la notizia di un possibile affare in prestito oneroso. Ilicic si trasferirebbe al Milan a titolo temporaneo, con i rossoneri pronti a girare all’Atalanta una cifra simbolica ed a mantenersi un diritto al riscatto definitivo nel giugno 2022.

Una possibilità concreta, anche se l’Atalanta ci sta pensando e vuole valutare bene ogni evenienza. In partenza la distanza tra domanda e offerta sembrava quasi incolmabile: i nerazzurri chiedono 10 milioni di euro per il cartellino di Ilicic, vista la sua importanza sostanziale negli ultimi anni. Il Milan non vorrebbe spendere più di 2-3 milioni per un calciatore forte ma che va verso i 34 anni.

Tale contenzioso potrà risolversi proprio con un accordo a titolo temporaneo. L’Atalanta stessa sa che difficilmente riallaccerà i rapporti con Ilicic e mister Gasperini intende puntare su altri elementi. Il Milan attende e spera che tale apertura diventi concreta, così da aggiungere qualità ed esperienza al reparto d’attacco.