Milan, si lavora al doppio rinnovo | Le situazioni di Kjaer e Kessie

Obiettivo estivo del Milan è anche quello di blindare due titolarissimi che andranno in scadenza tra un anno.

Kjaer Kessie
Kjaer e Kessie

I tifosi del Milan, in queste ultime settimane di calciomercato estivo, si aspettano che il club rossonero puntelli la rosa in vista della prossima stagione. Nel mirino c’è un difensore esterno ed un trequartista centrale, volendo pure un mediano all’occorrenza.

Ma la priorità assoluta della dirigenza riguarda non tanto le operazioni in entrata ed in uscita. Bensì blindare e trattenere coloro che sono in scadenza di contratto e che vengono considerati elementi importanti e centrali negli schemi di mister Pioli.

Come scrive la Gazzetta dello Sport, a breve il Milan accelererà per rinnovare i contratti di due titolarissimi in scadenza a giugno 2022. Ovvero Simon Kjaer e Franck Kessie, due leader assoluti che non devono certo fare la fine di Donnarumma e Calhanoglu, ovvero portati alla scadenza senza più possibilità di rinnovare.


Leggi anche:


Kjaer, possibile firma fino al 2024

Situazioni diverse per i due calciatori del Milan appena citati. Il caso più semplice da risolvere è quello di Kjaer. Il danese, che stasera potrebbe tornare in campo contro il Real Madrid dopo l’eroico Europeo disputato, intende rinnovare al più presto.

Il Milan ha tre opzioni: offrirgli subito un rinnovo biennale, come la Juventus ha fatto con il capitano Chiellini. Oppure seguire la strada di Ibrahimovic, proponendo al difensore un accordo annuale e di volta in volta valutare un prolungamento successivo.

La terza scelta è quella che converrebbe economicamente più al Milan: blindare Kjaer fino al 2024, così da far scattare gli sgravi fiscali derivanti dal Decreto Crescita. Così che i rossoneri possano anche alzare lo stipendio in essere del danese, da 1.2 milioni a 1.5 netti a stagione. Ma molto dipenderà anche dai piani di Kjaer per il finale di carriera.

Kessie, richiesta da ‘top’. Il Milan punta sui bonus

Più scomoda la situazione di Kessie. Non tanto per le volontà del giocatore, che dal ritiro olimpico della sua Costa d’Avorio giorni fa ha lanciato frasi d’amore ed appartenenza ai colori rossoneri. L’ivoriano vuole restare al Milan, ma per farlo bisognerà mettere mano al suo contratto.

Kessie ed il suo entourage vogliono un ingaggio da ‘top player’: chiesti 7 milioni netti a stagione, lo stipendio che percepisce attualmente solo Ibrahimovic. Una cifra alta a cui però il Milan si è avvicinato, rispondendo con 6 milioni più bonus vari. Saranno proprio tali bonus e la loro consistenza a fare la differenza per convincere Kessie a firmare.

Il calciatore dovrebbe rientrare a Milanello domani dopo le ferie extra concesse dalla società. Saranno i giorni buoni per tornare a parlare di prolungamento e limare le distanze con il ‘Presidente’.