Vlasic, il CSKA Mosca è irremovibile: Berezutski avvisa il Milan

Vlasic piace tanto al Milan, ma dalla Russia non arrivano notizie incoraggianti. L’allenatore del CSKA Mosca avvisa il club rossonero.

Nikola Vlasic
Nikola Vlasic (©Getty Images)

Non sarà facile per il Milan provare ad assicurarsi Nikola Vlasic. Lo si sera già capito nelle settimane scorse, quando la prima offerta era stata respinta dal CSKA Mosca.

Niente prestito, neppure oneroso, con diritto di riscatto. Il club russo tratta solamente una cessione a titolo definitivo. Forse, ma proprio forse, ci potrebbe essere qualche spiraglio al prestito con obbligo di acquisto. In questo momento, però, il Milan non può rilanciare la propria proposta.

Il padre di Vlasic è stato esplicito nel dire che il figlio vuole lasciare il CSKA Mosca. E l’agente ha dichiarato che sta lavorando al trasferimento del trequartista. Tuttavia, in Russia non intendono cedere tanto facilmente il giocatore.

Aleksei Berezutski, allenatore della squadra, al portale news.sportbox.ru è stato molto chiaro: «Le parole del padre di Vlasic non hanno assolutamente alcun effetto. C’è stato un momento in cui si stava preparando a lasciare il club, ma al momento tutto questo parlare si è spento. È un giocatore del CSKA Mosca ed è completamente dedito alla squadra. Il club è pronto a lasciare andare quasi tutti i calciatori per un sacco di soldi, ad eccezione di Fernandes e Akinfeev».

Berezutski spiega che l’ex centrocampista offensivo dell’Everton può partire solamente per tanto denaro. Il Milan e le altre pretendenti sono avvisate. Poche possibilità di sconto da parte della società russa. Appare molto complicato che Paolo Maldini e Frederic Massara riescano a trovare la giusta formula per assicurarsi Vlasic.