Calciomercato Milan, Isco rimane al Real? – La dichiarazione di Ancelotti

Isco è stato un nome accostato al mercato del Milan per parecchio tempo, ma Carlo Ancelotti potrebbe tenerlo al Real Madrid. La sua dichiarazione in conferenza stampa lo conferma

Isco e Carlo Ancelotti
Isco e Carlo Ancelotti (©Getty Images)

Il Milan è ancora alla ricerca del sostituto di Hakan Calhanoglu, l’ex numero 10 passato alla rivale Inter in questa finestra di mercato. Maldini e Massara sono a lavoro per valutare diversi profili e trovare quello più funzionale alla rosa di Stefano Pioli. È necessario un innesto che prenderà molto probabilmente la titolarità nel ruolo e che sappia gestire con equilibrio i legami tra centrocampo e attacco.

Tanti i nomi sondati dai rossoneri, e ad oggi il preferito a prendere il ruolo di trequartista è Nikola Vlasic, croato in forza al CSKA Mosca. Peccato, però, che il club russo stia facendo gran muro con alte pretese economiche (30 milioni di euro). La speranza è che negli ultimi giorni di mercato possa esserci una importante apertura del CSKA; il giocatore vuole il Milan da tempo.

Ma oltre a Vlasic, negli ultimi giorni, è gravitato in orbita Milan anche il nome dello spagnolo Isco: un vero sogno per i tanti fan milanisti. Il trequartista del Real Madrid sembrava essere un grosso esubero, dato anche il contratto in scadenza nel 2022. Ma il ritorno di Carlo Ancelotti nella panchina dei blancos ha modificato la situazione.

Il tecnico ex Milan ha parlato in conferenza stampa e ha confermato che Isco è un giocatore su cui poter contare.


Leggi anche:


Ancelotti: “Isco ha lavorato bene e può competere con tutti”

Prima della gara d’esordio in Liga del Real Madrid (contro l’Alaves e terminata 1-4 per i blancos), Carlo Ancelotti ha parlato in conferenza stampa anche di Isco. L’allenatore ha fatto il punto sulle condizioni del giocatore e su come ha lavorato nella fase di preparazione alla stagione.

Si è presentato e ha lavorato molto bene, è già pronto per giocare. Non posso fare paragoni con gli anni precedenti, perché io non ero in questa panchina, ma oggi Isco può competere con tutti per un posto da titolare”.

Isco, nella gara di ieri sera contro l’Alaves, è subentrato in campo soltanto all’88’. Ma è probabile che Carlo Ancelotti, forte della sua dichiarazione, decida di mantenere il giocatore tra le sue fila. Rimane da sciogliere il nodo attorno al suo contratto, dato che è in scadenza nel 2022. L’ipotesi rinnovo rimane difficile, da capire cosa voglia farne il Real Madrid di Isco.