Calciomercato Milan, ufficiale Florenzi | Formula, cifre e numero maglia

Il Milan ha ufficializzato l’arrivo di Alessandro Florenzi dalla Roma. Un colpo molto utile a Stefano Pioli. Esperienza, qualità e duttilità.

Alessandro Florenzi
Alessandro Florenzi (©Getty Images)

Adesso è ufficiale: Alessandro Florenzi è un nuovo giocatore del Milan. Venerdì è sbarcato a Milano, ha sostenuto le visite mediche e ha firmato il contratto che lo legherà al club rossonero.

Oggi è stato emesso il comunicato ufficiale riguardante l’operazione di calciomercato appena conclusa:

AC Milan è lieto di annunciare di aver acquisito, a titolo temporaneo con opzione per l’acquisizione definitiva, le prestazioni sportive di Alessandro Florenzi dalla AS Roma. Il calciatore si lega al Club rossonero fino al 30 giugno 2022 e indosserà la maglia numero 25. Neo Campione d’Europa, Florenzi ha all’attivo 18 gare e 5 reti con l’Italia U21 e 45 presenze e 2 gol con la Nazionale maggiore.

Nato a Roma l’11 marzo 1991, Alessandro cresce nel Settore Giovanile della Roma, con cui esordisce in Serie A nel maggio 2011. Nella stagione 2011/12 colleziona 37 presenze e 11 gol con il Crotone, prima di tornare alla Roma con cui totalizza, nelle successive 8 stagioni, 278 presenze e 28 gol. Nel gennaio 2019 il trasferimento al Valencia  prima di passare al PSG nella stagione 2020/21, dove colleziona 36 presenze e 2 gol, vincendo Coppa di Francia e Supercoppa francese”.


Leggi anche:


Florenzi al Milan: i dettagli dell’operazione

Florenzi arriva dalla Roma con la formula del prestito oneroso da un milione di euro con diritto di riscatto fissato a circa 4,5 milioni. Un affare low cost per le casse del Milan, che ha cercato di limare il più possibile le cifre durante la trattativa. Determinante anche la rinuncia di una mensilità dello stipendio da parte del giocatore.

Il 30enne laterale romano ha alle spalle un’esperienza importante e può essere molto utile a Stefano Pioli. Oltre ad aver giocato nella Roma, ha indossato pure le maglie di Valencia e Paris Saint Germain. Inoltre, ha fatto parte del gruppo dell’Italia che ha vinto l’ultimo Europeo. Ha tanto da dare a Milanello.

Importante la sua duttilità tattica. Infatti, sulla corsia destra può giocare in tutti i ruoli. Arriva principalmente per fare il terzino, il vice di Davide Calabria, ma può agire pure in posizione più avanzata. In caso di necessità può anche essere schierato sulla fascia destra.