Florenzi: “Il Milan mi ha voluto più di tutti. Pronto a onorare la maglia”

Le prime parole di Alessandro Florenzi ai canali ufficiali del Milan, dopo l’ufficialità del suo approdo in rossonero.

Florenzi
Alessandro Florenzi (acmilan.com)

Da questa mattina Alessandro Florenzi può finalmente considerarsi un nuovo calciatore del Milan. Una trattativa rapida quella con la Roma, che è stata definita nelle scorse ore. Il terzino classe ’91 arriva in prestito con diritto di riscatto fissato a 4,5 milioni di euro.

Oggi Florenzi ha svolto il suo primo allenamento con i nuovi compagni a Milanello. Primi vagiti in rossonero per il calciatore romano, che punta anche ad essere convocato per dopodomani a Genova, in vista della prima di campionato contro la Sampdoria.

Intanto il Milan, sui canali ufficiali del club, ha pubblicato un video con le prime dichiarazioni di Florenzi da nuovo elemento della rosa di Pioli: “La voglia che ha avuto il Milan nei miei confronti mi ha convinto, più di tante altre società. Ho grande determinazione, non vedo l’ora di scendere in campo con questa maglia. Conosco da tanto tempo Massara, la sua insistenza è stata sicuramente un plusvalore, così come quella di Maldini. Tutta la società mi ha voluto e la fiducia di un club è molto importante, era quello che cercavo”.


Leggi anche:


Florenzi su Maldini: “Ha un’aurea speciale, è una leggenda”

Florenzi ha poi parlato dell’Europeo conquistato con l’Italia: “L’Europeo è un ricordo indelebile, tanti compagni a cui voglio bene, a cui sarò legato sempre. Ora è finito, guardo con positività al futuro, sono qui in questa sfida nuova e voglio dare tutto quello che ho a questo club”.

Su ciò che intende donare al Milan dall’altro dei suoi 30 anni: “Mi ritengo un uomo d’esperienza, ho 30 anni, ho fatto le mie esperienze importanti, è quello che voglio portare in questo club. Ci sono Kjaer, Ibra, Giroud, io stesso, possiamo portare esperienza ai tanti giovani talenti, saremo un bel mix. Sono un ragazzo sereno e tranquillo non avrò problemi ad inserirmi. La mia maturazione calcistica è ad alti livelli, ho tanta passione e motivazione di fare bene, per il bene del Milan”.

La scelta del numero 25 di maglia: “Un numero a me legato, come a Valencia e volevo riproporlo. Altri numeri erano già presi ma mi porterà fortuna a San Siro”.

L’importanza di Paolo Maldini: “Oggi ho assaporato chi è Maldini, una leggenda di questo club, ha un’aurea incredibile, la stessa che a Roma avevano Totti e De Rossi, intoccabili per quello che hanno dato al calcio italiano. Posso promettere di onorare la maglia, non solo in campo ma anche fuori con gli atteggiamenti. Suderò sicuramente tanto e i tifosi possono starne certi”.