Bernardo Silva, perché è un’operazione (quasi) impossibile

I motivi per cui sarà difficile vedere Bernardo Silva, centrocampista offensivo del Manchester City, vestire la maglia rossonera del Milan

Bernardo Silva
Bernardo Silva (©Getty Images)

Maldini e Massara sono ancora alla ricerca di un trequartista per soddisfare le richieste di mister Stefano Pioli. Dopo aver quasi completato la squadra praticamente in ogni reparto (si attendono novità su Bakayoko) la dirigenza rossonera non molla nemmeno il colpo a sorpresa per la fase offensiva.

Negli ultimi giorni si sta parlando sempre meno di Yacine Adli, centrocampista centrale ma che può anche avanzare il suo raggio d’azione, a causa delle richieste troppo alte del Bordeaux (10 milioni). Spuntato invece nelle ultime ore il nome di Jesus Corona del Porto, in scadenza nel 2022, ma anche la società portoghese non ha alcuna intenzione di svendere il suo giocatore.


Leggi anche:


Milan, Bernardo Silva non è fattibile

Dall’Inghilterra, nelle ultime quarantottore, è arriva poi una vera e propria bomba di mercato: l’interessamento del Milan per Bernardo Silva, trequartista del Manchester City. I tifosi rossoneri sono letteralmente impazziti all’arrivo della notizia in Italia, ma non c’è stata poi nessuna conferma di un eventuale colloquio tra le due società.

Bernardo Silva non ha bisogno di presentazioni. Mancino puro, elegante nei movimenti ma soprattutto efficace con assist al bacio. Il portoghese, nel pieno della sua maturità calcistica, ha raggiunto al Manchester City probabilmente l’apice della sua carriera. Un suo approdo al Milan sarebbe qualcosa di straordinario, ma ci sono dei fattori che rendono praticamente impossibile il suo arrivo a San Siro.

Milan, i motivi del no a Bernardo Silva

Ma perché Bernardo Silva quasi sicuramente non verrà al Milan? I motivi sono prettamente di natura economica. Il fantasista portoghese ha una valutazione di 52 milioni di euro. Una cifra altamente spropositata per le casse rossonere (considerando che per Adli, Maldini e Massara stanno aspettando che il Bordeaux abbassi la richiesta di 10 milioni).

Ma se per l’operazione il duo della dirigenza rossonera avrebbe potuto fare qualcosa (magari un prestito con diritto di riscatto), nulla invece si può fare per lo stipendio del giocatore. Silva, infatti, guadagna al City circa 8 milioni di euro e non ha alcuna intenzione di abbassarsi l’ingaggio. Si tratta di cifre importanti per le casse del Milan, che quindi molto probabilmente cercherà un altro profilo per completare del tutto una rosa, quella rossonera, che affronterà una stagione molto intensa a partire da quest’oggi contro la Sampdoria.