Calciomercato Milan, conferme su Corona: inviata la prima offerta

Il Milan avrebbe scelto di virare sul talento messicano del Porto Jesus Corona. E’ lui l’erede ideale di Hakan Calhanoglu.

Corona
Jesus Corona (©Getty Images)

Il Milan ha finalmente scelto l’eventuale erede di Hakan Calhanoglu per la propria trequarti. Dopo mesi e settimane di nomi, rumors, indiscrezioni e tentazioni il club di via Aldo Rossi pare aver virato con convinzione su un profilo in particolare.

Il nome è quello di Jesus Corona, classe ’93 in forza al Porto. Una pista spuntata un po’ all’improvviso, probabilmente proposta a Paolo Maldini da alcuni intermediari. Ma che si sta rivelando la più battuta e intrigante per questo finale di calciomercato.

Corona è un fantasista messicano che sa giocare un po’ ovunque. Ama partire largo sulle corsie esterne, ma è abile pure a giocare tra le linee per scatenare la sua qualità tecnica. Il Milan può essere agevolato anche dalla situazione contrattuale di Corona, che vanta un accordo in scadenza a giugno prossimo con il Porto.


Leggi anche:


Milan, pronti 10 milioni di euro per Corona

Secondo la Gazzetta dello Sport, il Milan ha già inviato la prima proposta economica per cercare di ottenere il cartellino di Corona nel più breve tempo possibile. I rossoneri hanno messo sul piatto 10 milioni di euro, niente male per un calciatore che si svincola già tra 3-4 mesi.

La richiesta del Porto ad oggi sembra però leggermente più elevata. I portoghesi valutano il proprio trequartista almeno 13 milioni, facendo leva sul diritto che vanta il Twente (ex club di Corona) sul 40% della rivendita. Dunque i lusitani sperano di guadagnare qualcosa in più proprio per evitare di disperdere il ricavo.

Il Milan è determinato ed ottimista. Batte la pista Corona con l’aiuto di intermediari e puntando sulla volontà del messicano di cambiare aria e tentare l’avventura in Serie A. I rossoneri hanno persino abbandonato l’ipotesi Pablo Sarabia del PSG proprio per virare totalmente su Corona. Un calciatore che evidentemente ha stregato staff e dirigenza.