Milan, via libera al prestito di Pobega: le ultime

Tommaso Pobega potrebbe già oggi lasciare il Milan. Per lui si prospetta un nuovo prestito per una stagione.

Pobega
Tommaso Pobega (acmilan.com)

Nonostante un ottimo precampionato estivo, Tommaso Pobega è destinato a lasciare il Milan nelle prossime ore. Una decisione che in realtà era nell’aria da tempo, visto che il club rossonero aveva già fatto intendere di volerlo mandare ancora una volta a giocare altrove con più libertà.

Pobega lo scorso anno si è ben contraddistinto con la maglia dello Spezia. Una stagione da protagonista, che lo ha portato anche ad indossare la maglia da titolare della Nazionale Under-21 azzurra durante gli ultimi Europei di categoria.

Il Milan non punterà su di lui. L’arrivo ormai imminente di Tiemoué Bakayoko, considerato più pronto a certi livelli, chiude ogni spazio all’utilizzo di Pobega in prima squadra. Secondo quanto scrive Tuttosport già oggi il classe ’99 potrebbe avere il via libera per partire in prestito.


Leggi anche:


Il Torino attende Pobega: sarà il jolly di Juric

A questo punto appare tutto fatto per il nuovo trasferimento di Pobega. Il centrocampista friulano passerà a breve al Torino con la formula del prestito secco. Il Milan non intende perdere il 22enne e dunque non dovrebbe inserire alcuna clausola per il riscatto definitivo.

Il Toro è la società che maggiormente ha voluto e preteso le qualità di Pobega. Sul calciatore si sono mossi di recente altri club italiani, come Atalanta, Fiorentina e lo stesso Spezia. Ma alla fine la decisione sembra essere virata definitivamente sull’approdo granata.

Sarà interessante vedere come Ivan Juric, neo tecnico del Torino, deciderà di utilizzare Pobega, vero e proprio jolly del centrocampo. Nel 3-4-2-1 granata il calciatore di proprietà Milan potrebbe sia svolgere il ruolo di mediano puro, come lo si è visto nel pre-campionato rossonero. Oppure avere maggiore libertà d’azione e agire da trequartista dietro alla punta, nella posizione occupata da Linetty in Torino-Atalanta di sabato scorso.