Milan, retroscena: proposto il mattatore della Juve in Champions

Secondo l’esperto di mercato Daniele Longo, è stato offerto un centrocampista portoghese al Milan nei giorni scorsi. Il retroscena 

Juventus-Porto
Juventus-Porto (©Getty Images)

Mancano cinque giorni alla fine del calciomercato e il Milan è pronto a mettere a segno gli ultimi tre colpi per concludere la campagna acquisti in bellezza. A breve è atteso il ritorno di Tiemouè Bakayoko dal Chelsea, dopodiché Maldini e Massara sono intenzionati ad acquisire anche un quinto centrocampista e il fatidico trequartista.

Per la metà campo il nome in pole è quello di Yacine Adli, per cui si continua a trattare con il Bordeaux. Mentre per la trequarti centrale/fascia destra si continua a lavorare su Jesus Corona, messicano in forza al Porto. Per quanto riguarda quest’ultimo l’affare si sta dimostrando non semplice, dato che i lusitani sono da sempre degli ossi duri del mercato.

Il Milan offre 10 milioni per il tecatito messicano, il Porto non vuole smuoversi dalla richiesta di 13 milioni di euro. La richiesta del club portoghese è dettata dal fatto che il 40% della vendita di Corona sarà destinata alle casse del Twente. Le parti trattano, ma nei giorni scorsi il Porto stesso ha messo sul piatto dei rossoneri un altro suo giocatore. Lo ha rivelato Daniele Longo su Twitter.


Leggi anche:


Porto, offerto Sergio Oliveira al Milan: il retroscena

L’esperto di mercato, Daniele Longo ha rivelato che nei giorni scorsi il Porto – probabilmente durante le discussioni riguardanti Jesus Corona – ha offerto al Milan il centrocampista Sergio Oliveira. Portoghese di 29 anni, Oliveira è un giocatore molto duttile, capace di occupare sia il ruolo di centrocampista, che di mediano che di trequartista.

Molti lo ricorderanno per la gara di Champions League tra Juventus e Porto agli ottavi di finale. Sergio mise a segno la doppietta decisiva (rigore e punizione) per il passaggio ai quarti. Il suo valore di mercato è inferiore a quello di Jesus Corona di circa 10 milioni di euro ma rappresenta comunque una pedina titolare della squadra portoghese. Il contratto di Oliveira con il Porto è in scadenza nel 2025 e non conosciamo il valore del cartellino offerto ai rossoneri.

Probabilmente, però, il Milan non ha gradito particolarmente il profilo del portoghese, e per questo ha continuato spedito la sua trattativa per Corona. Per caratteristiche tecnico-tattiche il tecatito messicano è considerato il rinforzo ideale per la rosa di Stefano Pioli; che vanta inoltre una certa esperienza internazionale.