Milan, Elliott dice no ad un acquisto: l’investimento non valido

Secondo quanto riportato da Tuttosport, la dirigenza rossonera non reputa conveniente la spesa per il classe ’91.

Maldini e Massara (© Getty Images)

A poco più di tre giorni dalla fine di questa sessione estiva di mercato, la strada sembra ormai tracciata. Il Milan sta per riaccogliere Bakayoko dal Chelsea e ora si concentrerà sul colpo per la trequarti. Stefano Pioli aspetta quel rinforzo di qualità in grado di colmare il vuoto tecnico lasciato dalla partenza di Calhanoglu.

Negli ultimi giorni il campo delle scelte dei rossoneri per il profilo su cui puntare si è ristretto in maniera sostanziale. Per Jesus Corona il Porto chiede una cifra troppo elevata: 18 milioni di euro. Il Diavolo non vorrebbe spingersi oltre i 10 e per questo motivo il portoghese si è allontanato. Un altro profilo che sta uscendo dai radar di Maldini e Massara è quello di Junior Messias.


Leggi anche:


Messias si allontana

Il quotidiano Tuttosport fa il punto sul mercato del Milan e riporta infatti che il trentenne brasiliano non è considerato dalla dirigenza un investimento valido per il futuro. L’attaccante del Crotone non dovrebbe più rientrare nei piani dei rossoneri per il mercato. Maldini sta puntando tutto su Romain Faivre del Brest e dalla Francia sono convinti che nel week end ci sarà una nuova offerta per il ventitrenne.

Nonostante l’ottimo rendimento nella passata stagione in Serie A (36 presenze e 9 gol) Messias non ha l’età dalla sua parte. Il suo profilo non si sposa per questo motivo con la politica di Elliott, indirizzata verso i giovani e gli investimenti in prospettiva. Sulle tracce del calciatore rimane il Torino con Juric che ha chiesto a gran voce rinforzi alla società.