Milan, mercato in entrata chiuso: si pensa solo alle uscite

Con l’arrivo di Messias appare chiuso il calciomercato in entrata. I rossoneri, ora, cercheranno di chiudere le cessioni di Andrea Conti e Samu Castillejo, ai margini del progetto

Samu Castillejo
Samu Castillejo (© Getty Images)

Sono ore calde per il calciomercato del Milan. I rossoneri, come raccontato, hanno messo le mani su Messias, che ha iniziato a svolgere le visite mediche, prima di mettere nero su bianco. Sarà il brasiliano il rinforzo per la trequarti e difficilmente ci saranno altri colpi di scena.  Il calciomercato in entrata, per questa sessione, come appreso dalla nostra redazione, è da considerarsi chiuso.

Yacine Adli varcherà i cancelli di Milanello, solamente la prossima stagione.  Ieri, il calciatore è sbarcato a Milano, per svolgere le visite mediche, e firmare il proprio contratto con il Diavolo. Adli, però, continuerà a giocare con la maglia del Bordeaux, per un’altra stagione. Nelle casse dei francesi entrano circa dieci milioni di euro, compresi di bonus. Sfumata del tutto, invece, la pista Faivre con il Brest che ha alzato muro.


Leggi anche:


Castillejo e Conti in uscita

Queste ore, dunque, serviranno per fare definitivamente, chiarezza sulle uscite. Sono due i giocatori, che sono ancora in attesa di conoscere il proprio futuro, Samu Castillejo e Andrea Conti.

Il terzino è quello con la situazione più complicata: il giocatore non rientra nei piani societari e l’arrivo di Alessandro Florenzi, gli chiude definitivamente le porte. Anche contro il Cagliari non è stato convocato, contrariamente a Samu Castillejo. Se dovesse rimanere in rossonero, sarà difficile trovare spazio, visto che sarebbe dietro a Calabria, Florenzi e Kalulu.

Per quanto riguarda lo spagnolo, la situazione appare ingarbugliata. Per l’ex Villarreal, il Milan, grazie al suo ex agente, aveva trovato un accordo con la Real Sociedad. La decisione di cambiare procuratore ha complicato però la trattativa. Restano così in corsa sia il Getafe, di cui vi abbiamo sempre parlato, e la Sampdoria. Per i blucerchiati c’è, però, da superare l’ostacolo ingaggio, troppo alto.

Non è da escludere, dunque, che alla fine Samu Castillejo possa rimanere in rossonero, nonostante la volontà delle parti di separarsi. Gli indizi domenica sera di un addio imminente erano, d’altronde, stati chiari, con i saluti social e la passerella a San Siro ma nel calciomercato tutto è davvero possibile.