Messias, che favola: da fattorino alla Champions col Milan

Il Milan ha chiuso nelle ultime ore l’acquisto di Junior Messias. L’incredibile storia del brasiliano classe 1991, da fattorino a protagonista in Serie A

Junior Messias
Junior Messias (©Getty Images)

E’ arrivato in extremis il colpo sulla trequarti per il Milan. Nella notte tra il 30 e il 31 agosto infatti, dopo il no secco del Brest per Faivre, i rossoneri hanno accelerato e trovato l’accordo con il Crotone per Junior Messias. Il brasiliano, che nella mattinata di oggi si è recato alla Clinica La Madonnina per le visite mediche, dopo i test potrà siglare il contratto che lo legherà al Milan. La formula sarà quella del prestito oneroso a  2.6 milioni di euro, con diritto di riscatto a 5.4 più 1 di bonus.

Un sogno, quello di vestire la maglia rossonera per Messias, che ha voluto fortemente il Milan. Il fantasista brasiliano si è messo in mostra soprattutto durante la stagione 2020/2021 con la maglia del Crotone appunto, siglando 9 gol ed esplodendo definitivamente dopo l’ottima annata in Serie B, l’anno precedente. Ma quella del classe 1991 è una storia incredibile, che inizia addirittura dall’Eccellenza.


Leggi anche:


Milan, la storia di Messias

La sua storia è stata scritta da Dio, e per ogni suo gol indica il cielo per ringraziarlo. Trent’anni compiuti il 13 maggio, nato il 1991 a Belo Horizonte, in Brasile, Junior Messias arriva in Italia all’età di 20 anni. Con l’ambizione di giocare a calcio ad alti livelli, si trasferisce a Torino, dove milita nella squadra Sport Warique, iscritta al campionato amatoriale UISP. In quel momento l’occupazione principale di Messias, nel 2013, soltanto 8 anni fa, è quella del fattorino. Si, perché nemmeno dopo l’incontro con Enzo Rossi – ex calciatore – il quale gli propone di giocare nel Fossano, il giovane brasiliano rinuncia al suo impiego (vista la proposta di ingaggio bassissima).

Ancora Enzo Rossi, che nota per primo le qualità di Messias, lo propone al Casale, in Eccellenza, dove il fantasista si mette in mostra segnando durante la prima stagione più di 20 gol. Dopo due esperienze in Serie D, tra il Chieri e il Gozzano, trova finalmente la Serie C e il calcio professionistico nel 2018/2019. Proprio nel 2019 arriva la chiamata del Crotone, con cui il brasiliano esploderà definitivamente prima nella serie cadetta, e successivamente in Serie A, mettendo a segno 9 gol in 36 presenze. Una storia di ascesa incredibile, considerando che fino a pochi anni fa il nuovo trequartista del Milan consegnava frigoriferi porta a porta.