Pellegatti difende l’acquisto di Messias: “Vi ricordate Moggi su Kakà?”

Il noto giornalista di fede rossonera è intervenuto durante la trasmissione “Tutti Convocati” su Radio24: il suo pensiero su Messias

Carlo Pellegatti
Carlo Pellegatti (YouTube)

Junior Messias è un nuovo calciatore del Milan. Il brasiliano ha ultimato le visite mediche presso “La Madonnina”. Adesso attende l’idoneità sportiva, dopodiché potrà recarsi a Casa Milan per firmare il suo nuovo contratto con i rossoneri.

Messias sarà presumibilmente l’ultimo colpo in entrata del duo Maldini e Massara. I tifosi rossoneri erano ormai pronti ad accogliere Romain Faivre, ma nella serata di ieri qualcosa è cambiato e si è preferito virare sul fantasista ormai ex Crotone.


Leggi anche:


Milan, Pellegatti difende Messias: “Prendevano in giro anche Kakà”

Nel corso della trasmissione “Tutti Convocati” su Radio24 si è parlato dell’ultimo acquisto in casa Milan. Pellegatti ha dichiarato: “Sento diverse prese in giro su Junior Messias, solo perché a 24 anni non era un calciatore professionista e giocava i tornei amatoriali UISP”.

Parole al veleno quelle del giornalista, che ci tiene a difendere l’ultimo arrivato in maglia rossonera. Poi fa il paragone con l’arrivo di un altro brasiliano qualche anno fa: “Ricordate cosa dice Luciano Moggi quando arrivò in Italia Kakà? Oppure gli elicotteri di Tacconi? Ecco, lasciamo perdere. Meglio andare avanti…”.

Insomma, Pellegatti sembra credere nelle qualità di Messias. Toccherà ora a Junior zittire tutti coloro che in questo momento stanno ridendo sul suo approdo in una società gloriosa come quella del Milan. Di certo quella del brasiliano è una favola a lieto fine: dai tornei UISP alla Champions League, con la speranza di far gioire i tifosi del Milan.