Calciomercato Milan, l’affare saltato: “Lo volevano ma non c’era l’accordo”

Il padre del croato è tornato a parlare della trattativa con il Milan non andata a buon fine: “Non c’era accordo economico”.

Maldini
Paolo Maldini (©Getty Images)

Si è conclusa ormai la finestra estiva del mercato e alcuni protagonisti tornano a parlare delle trattative che sono state portate avanti in queste settimane. Il Milan ha cercato per diverso tempo il giusto rinforzo per la trequarti, per poi affondare il colpo su Junior Messias nell’ultimo giorno disponibile. Prima del brasiliano sono però stati presi in considerazione numerosi profili.

Tra questi c’è Nikola Vlasic, per il quale i rossoneri hanno trattato a lungo con il Cska Mosca, sperando di riuscire a convincere il club russo ad accettare un trasferimento a titolo temporaneo. Non c’è stato modo di trovare però l’accordo col club, che invece pretendeva una formula diversa, con l’acquisizione a titolo definitivo del calciatore da parte del Diavolo.


Leggi anche:


Vlasic, parla il padre

Alla fine l’esterno d’attacco ha firmato per il West Ham ed è volato in Premier. Gli Hammers hanno garantito al Cska una cifra intorno ai 25 milioni e si sono assicurati le prestazioni del classe 1997. A differenza del Milan, il club allenato da Greenwood, che doveva rimpiazzare Felipe Anderson, ha potuto garantire ai russi un acquisto definitivo e l’ha spuntata.

Sull’operazione non andata a buon fine è tornato a parlare Vlasic senior. Il padre del calciatore croato probabilmente sperava in un trasferimento in Italia e ha parlato della trattativa con i rossoneri e lo ha fatto ai microfoni di Večernji list. Queste le sue parole al quotidiano croato: “Nikola sarebbe dovuto andare al Milan. I rossoneri lo volevano ma i due club non hanno trovato l’accordo economico.