Ilicic, il retroscena sul Milan: era già rossonero

Secondo la Gazzetta dello Sport Ilicic ragionava già da calciatore del Milan. L’affare poi non si è più fatto e adesso deve riprendersi la Dea

Ilicic
Josip Ilicic (©Getty Images)

Di Claudio Lopraino

Ad un certo punto della sessione estiva di calciomercato Josip Ilicic era davvero ad un passo dall’approdo al Milan. Poi qualcosa non è andato per il verso giusto e l’affare con l’Atalanta è saltato. Era il periodo delle voci insistenti su una presunta rottura tra lo sloveno ed il suo tecnico nei bergamaschi, Gasperini, che lo avrà in squadra anche per questa stagione.

Ilicic sarebbe stato il sostituto di Hakan Calhanoglu nel Milan. Tanti erano gli interrogativi sul suo conto, dall’età alle ambizioni personali. Pioli aveva approvato l’acquisto, il duo Maldini-Massara avevano intensificato i contatti per portare il trequartista a Milano. Poi il dietro-front.


Leggi anche:


GdS: Ilicic pensava già da giocatore rossonero

Questa mattina si è tornato a parlare della questione Ilicic, in particolare sulla Gazzetta dello Sport. Sul quotidiano si parla di come lo sloveno si sentisse già con un piede sul pullman del Milan, ed era stato avvistato a Milano alla ricerca di un’abitazione. Non sono bastate per cederlo nemmeno le parole di Gasperini del 31 luglio, quando affermò che il giocatore aveva chiesto di allontanarsi da Bergamo.

L’affare svanì senza un motivo ben preciso: forse la riconciliazione di Ilicic col tecnico, forse altro. Fatto sta che oggi è un calciatore dell’Atalanta. Da capire se a 33 anni suonati riuscirà ad imporsi come ha fatto in questi anni, perché le ambizioni della Dea sono cambiate nel corso delle ultime stagioni ed ora vogliono dire la loro sia in campionato che in Europa.