Ambrosini: “Milan da vertice. Ecco da chi mi aspetto l’exploit”

Nell’intervista alla Gazzetta dello Sport, l’ex centrocampista rossonero parla dei talenti della trequarti, sicuro che possano far bene.

Ambrosini
Ambrosini (©Getty Images)

Nel corso dell’intervista concessa alla Gazzetta dello Sport, Massimo Ambrosini ha parlato di Milan a 360 gradi, affrontando diversi temi di attualità rossonera. Dopo aver detto la sua in merito alla questione del rinnovo di Franck Kessie, l’ex centrocampista di Milan e Fiorentina ha poi espresso il suo parere su altri due calciatori della squadra allenata da Pioli. Il primo è il nuovo acquisto Junior Messias. Queste le sue parole sul brasiliano appena arrivato dal Crotone: “Non arriva per cambiare il Milan, ma si inserisce in un contesto già consolidato in cui può fare non bene ma benissimo. Ha qualità e fame”.

Alla domanda su chi si aspetta che possa fare l’exploit tra le fila rossonere, Ambrosini ha poi fatto il nome di Brahim Diaz: “Per il ruolo che ha e per le responsabilità che impone, dico Diaz. E’ partito bene, può dare al Milan quel qualcosa in più. L’ex capitano rossonero punta quindi molto sul trequartista spagnolo, come del resto ha fatto Maldini, che ha convinto il Real Madrid e lo ha riportato al Diavolo dopo l’incoraggiante stagione passata.


Leggi anche:


In sintesi Ambrosini vede questo Milan attrezzato per lottare per il vertice e ormai pronto a prendersi la responsabilità di doverlo fare, ma non fa pronostici:Questo Milan è attrezzato per arrivare in cima, tra primo e secondo posto a volte passa un gol o un fuorigioco. La squadra garantisce competitività, il gioco delle previsioni è fine a se stesso”.