Rinnovo Kessie, chiara la volontà dell’ivoriano

Franck Kessie non ha ancora rinnovato il contratto con il Milan. Il centrocampista ivoriano vuole un salto di qualità sia a livello tecnico che economico. Ecco le sue richieste

Franck Kessie
Franck Kessie (© Getty Images)

Anche stamani la lente di ingrandimento dei giornali è puntata su Franck Kessie e il suo rinnovo. Pesano come macigno le parole del centrocampista ivoriano, che dal Giappone aveva promesso di sistemare tutto, mettendo nero su bianco, una volta tornato in Italia.

Le Olimpiadi sono finite da tempo ma la tanto attesa firma sul contratto non è ancora arrivata. Le parole – come si si dice – se le porta via il vento ma queste dell’ex Atalanta rimarranno impresse nella mente dei tifosi per molto tempo. Parole, che se non dovesse arrivare davvero il prolungamento sul contratto, rafforzerebbero, per i tifosi, l’idea di tradimento da parte di Kessie.


Leggi anche:


Pessimismo per la firma

Bisogna aspettare per capire come si risolverà la situazione ma dall’ottimismo, giustificato dalla sue dichiarazioni, si è passato al pessimismo. Anche stamani La Gazzetta dello Sport, sottolinea l’importante offerta che avrebbe messo sul tavolo il Psg, otto milioni di euro più bonus.

Ecco la richiesta di Kessie: secondo la rosa sarebbero proprio 8 i milioni che lui e il suo agente vorrebbero per firmare. Il Milan, invece, è fermo a 6,5 milioni. Una cifra davvero importante, che permetterebbe all’ex Atalanta di guadagnare più del triplo rispetto a quanto percepisce in questo momento. Kessie – si legge – vorrebbe ottenere un salto di qualità sia a livello economico che tecnico, proprio per questo la scelta francese potrebbe essere quella giusta.

La sensazione, poi, è che andare in scadenza di contratto stia diventando sempre più una strategia adottata dai calciatori, per guadagnare di più e far guadagnare i loro agenti. Gli ultimi acquisti del Psg insegnano. Ma Kessie è in buona compagnia: in Italia tutte le big sono alle prese con rinnovi pesanti. La Juventus con quelli di Cuadrado e Dybala, l’Inter con Brozovic, il Napoli con Insigne e la Roma con Pellegrini.