Milan, primo tour de force: Lazio, Liverpool e Juve | Pioli studia il turnover

Mister Pioli prepara il suo Milan ai prossimi impegni. Possibili turnover in vista, si tratta di scelte quasi obbligate. Tuttavia, rimangono gli intoccabili e inevitabili alcuni dubbi sui rientri. 

Pioli, Leao e Saelemaekers
Pioli, Leao e Saelemaekers (©Getty Images)

I rossoneri sono partiti con il piede giusto in campionato. Prima contro la Sampdoria, 0-1 secco, e poi con il Cagliari dove i ragazzi di Stefano Pioli si sono dati alla pazza gioia mettendo a segno un bel 4-1. Adesso, però, iniziano gli impegni importanti: subito c’è la Lazio di Maurizio Sarri, la prossima domenica, poi toccherà alla Champions League, contro il temutissimo Liverpool ed infine testa alla Juventus.

Tre partite che metteranno alla prova i piani dell’allenatore del Milan, in quanto sarà obbligato a far tirare il fiato a qualcuno dei suoi. Innanzitutto, si pensi a Simon Kjaer. Il difensore potrebbe aver bisogno di rifiatare, e Pioli ha già pronto il sostituto: il suo posto potrebbe prenderlo l’uomo mercato del momento, Romagnoli. Bisogna capire però se l’allenatore preferirà preservare il danese per il campionato o per la Champions, da questo dipenderà poi la sua scelta.


Leggi anche:


Milan, centrocampo e attacco: i possibili cambi

Successivamente, dando un’occhiata al centrocampo, potrebbero alternarsi Alessandro Florenzi e Saelemaekers. L’azzurro, come ha mostrato negli ultimi impegni con la Nazionale, non è nel massimo delle sue condizioni, e questo porterà sicuramente Pioli a fare delle valutazioni. Per quanto riguarda Leao, potrebbe essere considerato, assieme al numero 10 Brahim Diaz, uno degli intoccabili. Infine, in questo reparto, occhio al nuovo acquisto Junior Messias che potrebbe regalare qualche sorpresa.

Per l’attacco rimane la spiacevole positività al Covid-19 di Olivier Giroud:  sembra molto difficile pensare ad una guarigione per la prossima domenica. Si può pensare ad un primo rodaggio per Pietro Pellegri in campionato, ma anche lui non è al top della forma: prendono quota le opzioni Leao o Rebic come prima punta, con il secondo favorito. Attenzione al rientro quasi immediato di Zlatan Ibrahimovic: lui punta il Liverpool, ma in caso di necessità potrebbe scendere in campo già con la Lazio.

Ancora qualche turnover, ma meno plausibile, potrebbe interessare i due terzini, Calabria e Theo Hernandez. Per far riposare un po’ i due titolari delle fasce entrerebbero in scena Ballo-Touré e Pierre Kalulu. Dunque, Stefano Pioli dovrà preparare bene le sue strategie di gioco in vista delle prossime tre delicatissime partite. Soprattutto con il ritorno in Champions League, nel calcio che conta.