James Rodriguez ha rifiutato l’offerta | Con l’Everton era fatta

James Rodriguez, accostato anche al Milan nel corso dell’estate, ha respinto l’assalto di un club che aveva raggiunto l’intesa totale con l’Everton.

James Rodriguez
James Rodriguez (©Getty Images)

Tra i grandi nomi che potevano cambiare squadra nell’ultima finestra estiva del calciomercato c’era anche James Rodriguez. Il suo agente Jorge Mendes lo ha proposto, senza successo, a diversi club.

Ci sono stati contatti anche con il Milan, però non convinto né dalle condizioni economiche dell’operazione né dalla tenuta fisica del trequartista colombiano. Anche se l’Everton non aveva richieste troppo elevate per il cartellino (il problema era l’ingaggio), è stato veramente complicato per l’ex Real Madrid trovare una sistemazione.


Leggi anche:


James Rodriguez, no all’Istanbul Basaksehir

L’ultimo club ad aver provato con convinzione a prendere James Rodriguez è stato l’Istanbul Basaksehir. Il calciomercato in Turchia chiudeva mercoledì 8 settembre e c’è stata una trattativa concreta per cercare di portare il fantasista sudamericano in Super Lig.

L’Istanbul Basaksehir era riuscito a raggiungere un accordo con l’Everton, ma non ha strappato il sì del giocatore. Il giornalista Yaziz Sabuncuoglu spiega che James Rodriguez e il suo entourage non erano convinti del trasferimento in Turchia. Dunque, è saltata l’operazione.

L’ex Real Madrid ha ancora voglia di militare in uno dei maggiori campionati europei e non ha considerato l’eventualità di approdare nella Super Lig. Ha preferito rimanere all’Everton, rischiando che Benitez lo lasci in panchina o in tribuna, piuttosto di sposare un progetto che non lo convinceva. Il fatto che ora la squadra di Istanbul occupi l’ultimo posto della classifica non ha certamente aiutato la trattativa.

James Rodriguez aspetterà il calciomercato di gennaio 2022 per valutare nuove opzioni. Nelle passate settimane non aveva nascosto di gradire un eventuale passaggio in Serie A, unico campionato top in cui non ha ancora militato. Vedremo se ci sarà l’Italia nel suo destino oppure un’altra meta.