Warren Bondo al Milan, affare non del tutto sfumato: i retroscena

Il Milan puntava all’ingaggio di Warren Bondo in estate, però la trattativa col Nancy non è giunta alla fumata bianca. Tuttavia, non è finita.

Warren Bondo
Warren Bondo (foto Instagram @warren.bondo)

Tra i giocatori spesso accostati al Milan nell’ultimo mercato estivo c’era anche Warren Bondo. Uno dei giovani talenti che militano in Francia e che lo scouting rossonero aveva segnalato dopo mesi di monitoraggio delle prestazioni.

Paolo Maldini e Frederic Massara avevano trovato l’accordo con l’entourage del giocatore. A metà luglio c’era stato un incontro nella sede di via Aldo Rossi e c’era fiducia sulla chiusura dell’operazione. Tuttavia, l’intesa sul contratto non è bastata per mettere pressione al Nancy per dare il via libera al trasferimento dell’esterno classe 2003.


Leggi anche:


Calciomercato Milan, Warren Bondo arriverà a parametro zero?

Milan e Nancy non hanno trovato l’accordo economico. Come spiegato da calciomercato.com, il club francese voleva 2 milioni di euro garantiti per la cessione del cartellino. Invece, Maldini e Massara hanno offerto 700 mila euro più bonus. La trattativa si è arenata e neanche negli ultimi giorni di agosto c’è stato modo di giungere a un’intesa. Le parti sono rimaste sulla rispettiva posizione.

Comunque Warren Bondo non è uscito dal radar del Milan. Bisogna ricordare che il suo contratto va in scadenza a giugno 2022, pertanto ci sarà la possibilità di un tesseramento a parametro zero. La dirigenza rossonera potrebbe anche riprovarci a gennaio, sfruttando la sessione invernale del calciomercato, per portare il giocatore in Italia.

Ad ogni modo, il Milan non ha completamente abbandonato l’idea di ingaggiare Bondo. È uno dei giovani che Geoffrey Moncada e i suoi collaboratori hanno seguito con grande interesse, consigliando a Maldini e Massara di acquistarlo. Anche se l’affare non è andato in porto in estate, è probabile che i rossoneri si rifaranno avanti nel 2022.