Pioli non scioglie i dubbi: le ultime di formazione

Le ultime sulla probabile formazione con cui il Milan affronterà la Lazio, domani a San Siro, alle ore 18.00. C’è ancora qualche dubbio sia in difesa che in attacco

Rebic, Pioli e Florenzi
Rebic, Pioli e Florenzi (© Getty Images)

La conferenza stampa di Stefano Pioli non ha sciolto i dubbi di formazione. Il tecnico ha confermato l’indisponibilità di Krunic, Messias e Olivier Giroud. C’era qualche piccola speranza di vedere tra i convocati il francese ma non di certo tra i titolari.

Il posto di prima punta toccherà con ogni probabilità ad Ante Rebic, con Zlatan Ibrahimovic, pronto a subentrare. Lo svedese non ha i 90 minuti nelle gambe ma non è da escludere che giochi titolare. La certezza è che tra i due calciatori ci sarà una staffetta.

Sulla trequarti, sicuri del posto sono Rafael Leao e Brahim Diaz, che sono rimasti per tutto il tempo ad allenarsi a Milanello. Il dubbio è legato al ruolo di esterno di destra, con Saelemaekers, che alla fine dovrebbe spuntarla su Alessandro Florenzi.

Ad oggi, l’ex Roma è un’alternativa più per il ruolo di esterno alto che di quello basso, dove non si discute Davide Calabria. Il calciatore scuola Milan, giocherà titolare al pari di Theo Hernandez e Fikayo Tomori.


Leggi anche:


Spazio per Romagnoli

L’altro ballottaggio è legato al centrale che affiancherà l’inglese: Romagnoli, infatti, potrebbe sostituire Simon Kjaer, reduce dagli impegni con la Nazionale. Tra i pali, chiaramente, Mike Maignan.

A centrocampo, Franck Kessie è pronto a riprendersi il posto. I discorsi sul rinnovo non condizionano Stefano Pioli, che manda subito in campo l’ivoriano. I 90 minuti, giocati in Nazionale, lasciano pensare che sia Bennacer a star fuori, con Sandro Tonali, ancora titolare.

Milan (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Tomori, Romagnoli (Kjaer), Theo; Kessie, Tonali; Saelemaekers (Florenzi), Brahim, Leao; Rebic (Ibrahimovic). All. Pioli