Serie A, Highlights Napoli-Juventus: gol e sintesi – Video

Napoli-Juventus, big match della 3.a giornata di Serie A. Gli highlights con la cronaca della partita disputata al Maradona sabato 11 settembre 

Napoli-Juventus
Napoli-Juventus (Getty Images)

Al cospetto di una Juventus priva di alcuni titolari  (Dybala, Danilo, Alex Sandro, Cuadrado, Chiesa) e con Pellegrini e De Sciglio schierati dal primo minuto, Spalletti fa esordire il nuovo acquisto Anguissa aggregatosi ai compagni in settimana. L’inizio è favorevole al Napoli che si rende subito pericoloso dopo 30 secondi con il colpo di testa di Politano poco alto sulla traversa. La Juventus pian piano entra in partita e trova il gol del vantaggio al 10′ complice un errore di Manolas in disimpegno. Il difensore sbaglia il retropassaggio a Ospina e lancia Morata che non si fa pregare e batte il portiere colombiano da posizione defilata.

Il Napoli accusa il colpo e fatica a creare occasioni da gol. La Juve, molto compatta tra le linee, contiene e non lesina qualche ripartenza. L’opportunità più nitida nella seconda parte del primo tempo è proprio dei bianconeri con Kulusevski che si avventa su un retropassaggio di Insigne e impegna Ospina in uscita. Dopo un minuto di recupero e una conclusione a giro di Koulibaly alla Insigne bloccata da Szczęsny, Irrati fischia la fine della prima frazione con la Juve avanti 0-1.


Leggi anche 


Il secondo tempo

Al 56′, dopo un iniziale fase di equilibrio, il Napoli trova il pareggio con Politano che ribatte in rete una respinta di Szczęsny su tiro di Insigne dal limite. Evidente l’errore del portiere polacco sulla conclusione tutt’altro che impossibile del capitano partenopeo.

L’1-1 del Napoli accende la partita. Immediata la reazione della Juventus che, al 58′, sfiora nuovamente il vantaggio con un tiro dal limite di McKennie di poco fuori. Poco dopo ci riprova Insigne ma stavolta Szczęsny fa buona guardia.

PER GLI HIGHLIGHTS DI NAPOLI-JUVENTUSCLICCA QUI 

Al 71′ proprio Insigne si infortuna dopo aver calciato un corner. Al suo posto entra Zielinski mentre Allegri manda in campo De Ligt e Ramsey.  Poco dopo tocca a Kean che rovina il nuovo esordio in bianconero con un autentico disastro. All’84′ su un calcio d’angolo, l’attaccante devia di testa verso la propria porta. Szczęsny respinge come può in tuffo ma sulla respinta c’è Koulibaly che deve solo spingere la palla in rete per il 2-1 che esplodere il Maradona.

E’ il gol che decide la partita. Nel finale, la Juventus non crea occasioni per il pareggio. Esulta il Napoli che si ritrova in vetta alla classifica a punteggio pieno con 9 punti in 3 partite. Notte fonda, invece,  per la Juventus, al secondo ko consecutivo e con un solo punto in graduatoria. Domenica prossima, allo Stadium, sfida già decisiva per i bianconeri contro il Milan.