Gabbia: “Milan significa rispetto e costanza. Per un giovane è un sogno”

Matteo Gabbia su Cronache di Spogliatoio ha parlato di cosa significa per lui essere un giocatore del Milan. Ecco le sue parole

Matteo Gabbia
Matteo Gabbia (© Getty Images)

Matteo Gabbia si racconta a ‘Cronache di Spogliatoio’. Il difensore spiega cosa vuole dire essere un giocatore del Milan: “Per un ragazzo giovane, è un sogno ma anche una responsabilità. Devi avere l’intelligenza di capire che ogni giorno va meritato. Essere in una società così prestigiosa, aver fatto la trafila delle giovanili ed essere arrivato fin qui”.


Leggi anche:


Insegnamenti – “Voglio crescere ancora con addosso questa maglia. Essere nel Milan ti trasmette la costanza dell’allenamento come unica via per il successo. Ti insegna la precisione, la puntualità. Ti insegna la condivisione in un gruppo. Ti insegna il rispetto: tutte le persone sono importanti, dal giardiniere ai magazzinieri. Milan significa rispetto”.

Compagni di reparto – “Romagnoli è un mio amico, come lo sono Fik e Simon. Fik lo prendo sempre in giro: secondo me neanche lui sa pronunciare il proprio nome. «Oluwafikayomi Oluwadamilola Tomori», ci ho messo diversi giorni per impararlo, ma adesso posso dire di essere il più bravo a ripeterlo nello spogliatoio. Ci vogliamo bene, ci diamo consigli. Kjær mi spiega spesso la fase di posizionamento”.