LIverpool-Milan, i convocati di Pioli: out Ibrahimovic, c’è Tonali

Confermate le scelte di Pioli per quanto riguarda le convocazioni: Ibra resta a casa a scopo precauzionale per il fastidio al tendine d’achille

Pioli Stefano
Stefano Pioli (foto AC Milan)

Sono state diramate le convocazioni di Stefano Pioli per la sfida di Champions League di domani sera ad Anfield contro il Liverpool. E’ la gara che segna il ritorno del Milan nella coppa dalle grandi orecchie dopo tanti anni di assenza, e i rossoneri non hanno alcuna intenzione di fare brutte figure.

Simon Kjaer è stato chiaro in conferenza: “Andiamo a Liverpool per giocarcela a testa alta, con la consapevolezza che noi siamo il Milan e continueremo a fare ciò che stiamo facendo da un anno e mezzo”. Non sarà facile, perché di fronte troveremo una squadra esperta ed abituata a queste competizione. La squadra di Pioli è giovane ed a tratti inesperta, ma questo può essere anche un fattore a nostro vantaggio che potrebbe permetterci di mettere in campo quella spensieratezza fondamentale in questo tipo di gare.


Leggi anche:


Non sarà della partita Zlatan Ibrahimovic, ai box per un fastidio al tendine d’achille. “E’ una scelta solo a scopo precauzionale, rivedremo presto Ibra in campo”, ha tenuto a sottolineare Stefano Pioli. Lo svedese è tornato domenica contro la Lazio dopo un periodi di inattività a causa dell’operazione al ginocchio ed ha bisogno di più tempo per tornare definitamente in forma.

Partito per l’Inghilterra invece Sandro Tonali. Il mediano, sempre titolare in questo avvio di stagione, questa mattina non si è allenato a causa di un problema intestinale ma non dovrebbero esserci problemi nello schierarlo in campo dal primo minuto. Sarà la prima volta per Sandro in Champions League: deve continuare a giocare come sta facendo ultimamente, mettendo da parte la timidezza dello scorso anno. Se non dovesse farcela, pronto a sostituirlo Bennacer.