Liverpool, You’ll never walk alone: le 5 curiosità sull’inno dei Reds

You will never walk alone, un brano diventato celebre grazie ai tifosi del Liverpool che l’hanno reso, negli anni, un inno cantato da tutto il pubblico di Anfield Road prima di ogni match casalingo dei Reds 

Liverpool Tifosi
I tifosi del Liverpool (Getty Images)

Sarà la prima volta per il Milan ad Anfield Road. Mai, infatti, i rossoneri hanno affrontato nella loro storia europea il Liverpool prima di una finale, un dato quasi sorprendente considerate le numerose presenze dei due club nelle competizioni internazionali.

Nel match d’esordio della Champions League 2021-22, il Milan si imbatterà anche in un rito immancabile ad Anfield che precede l’inizio di ogni match ovvero You will never walk alone, il coro dei tifosi dei Reds che precede il calcio d’inizio e che, nelle partite di CL, anticipa l’inno della competizione. Diversa la situazione in Premier League. Nelle partite di campionato disputate ad Anfield, infatti, la partita non inizia se prima l’inno non è terminato, a conferma ulteriore di un momento sacrale per la tifoseria di casa.

La storia di YNWA (questo l’acronimo) comincia nell’immediato secondo dopoguerra e mai nessuno all’epoca si sarebbe anche minimamente immaginato che un brano musicale potesse intrecciarsi con uno dei club calcistici più rappresentativi di Inghilterra e non solo.


Leggi anche 


La nascita del brano

YNWA è stata scritto per il musical Carousel da  Richard Rodgers e Oscar Hammerstein. Nella rappresentazione teatrale  veniva cantata in una scena in cui gli studenti protagonisti si preparavano per gli esami. Proprio per questo motivo, negli Usa, in quegli anni divenne una sorta di rito alle feste di diploma. Nel 1963, il brano venne ripreso e riadattato dalla band di Liverpool, Gerry and the Pacemaker che ha inciso l’attuale versione cantata dai tifosi dei Liverpool.

Come è diventata l’inno del Liverpool

Negli anni 60-70, le tifoserie dei club del campionato inglese erano solite riprendere e cantare allo stadio le hit musicali più celebri dell’epoca. YNWA di Gerry and the Pacemaker era tra queste e venne scelta dai supporters dei Reds. Una delle prime rappresentazioni di YNWA in uno stadio avvenne nel 1965 in occasione della finale di Coppa d’Inghilterra tra Liverpool e Leeds a Wembley.

Il significato dell’inno

“Non camminerete mai soli”, questa la traduzione letterale del titolo del coro che vuole trasmettere vicinanza e condivisione con la squadra che sarà sempre sostenuta nei momenti belli e nelle avversità. YNWA è una sorta di inno alla vita, alla solidarietà, un invito rivolto a tutti a superare e a reagire alle avversità.

Non solo Liverpool

Se il coro dei tifosi di Anfield Road è diventato un momento iconico, YNWA viene intonata anche dai supporters di altri club europei, tra cui quelli del Celtic Glasgow che ne rivendicano il debutto in uno stadio. Oltreché al Celtic Park, YNWA viene cantata prima dei match anche dai tifosi del Borussia Dortmund, del Feyenoord e dell’Hibernian in Scozia.

Il tributo di Paul McCartney

Gerry and the Pacemaker erano una band attiva sulla scena musicale di Liverpool negli anni ’60, dominata dai Beatles.  Gerry Marsden, il cantante della band, aveva condiviso il palco, agli inizi della carriera con John Lennon e Paul McCartney. Quest’ultimo ha ricordato così Marsden dopo la sua morte avvenuta lo scorso gennaio: “La sua indimenticabile performance in YNWA resterà nei cuori di moltissime persone come esempio di un’epoca della musica britannica ricca di gioia e di allegria.”