Donnarumma ancora in panchina al Psg: Pochettino ieri sera è stato chiaro

Donnarumma in panchina in Champions League, Navas titolare. E la frase di Pochettino complica ancora la vita a Gigio

Pochettino su Donnarumma
Navas e Donnarumma al Psg (Twitter)

Gianluigi Donnarumma ancora in panchina. In campionato contro il Clermont ha giocato dal primo minuto, ma ieri in Champions League ha dovuto lasciare spazio a Navas, di nuovo. La questione sta suscitando grande scalpore, soprattutto in Italia e fra i tifosi del Milan, che giustamente prendono di mira il portiere mentre loro si godono le parate di Mike Maignan (prestazione super ad Anfield ieri con tanto di rigore parato a Salah).

Donnarumma però era consapevole dei rischi quando ha scelto una squadra come il Psg, piena zeppa di campioni fra cui anche il portiere, vincitore di tre Champions League di fila con il Real Madrid. Inoltre, l’ex Blanco ha dalla sua anche il favore dello spogliatoio, alimentato dall’arrivo di Sergio Ramos con il quale ha condiviso gli splendidi successi in Spagna e in Europa.

Pochettino in questo momento considera Navas il titolare, e lo ha fatto capire più volte. Anche ieri sera, prima della partita col Club Brugge (finita clamorosamente 1-1), ha detto una frase che riassume perfettamente la situazione: “Noi abbiamo due grandi portieri, è vero. Purtroppo ne possiamo schierare solo uno, non possiamo metterne due, a meno che non cambino le regole“. Un concetto semplice ma che mette perfettamente le cose in chiaro.


Leggi anche:


Donnarumma, il piano del Psg

Nell’unica presenza collezionata in Ligue1, lo scorso week-end contro il Clermont Foot, Donnarumma ha tenuto la porta inviolata. Ogni partita ha una storia a sé e ha le sue difficoltà, ma c’è da ammettere che contro questo avversario non ha trovato grosse complicazioni e ha avuto un esordio “facile”.

Non è da escludere che il dualismo continuerà tutta la stagione con Navas favorito. Dalla prossima, poi, potrebbe cambiare tutto. L’ex Real Madrid ha 34 anni, ha un contratto fino al 2024 (rinnovato da poco) e questo permetterebbe al club di venderlo in estate ad una buona cifra, così da liberare definitivamente spazio per Gigio. La scelta di Leonardo potrebbe essere vista proprio in questo senso: non ha voluto lasciarsi sfuggire Donnarumma con l’idea di renderlo un punto fermo del Psg dal prossimo anno, quando presumibilmente Navas non ci sarà più.

In conclusione, bisogna anche affermare che ancora vi è un’intera stagione e chissà se Pochettino cambierà idea sull’impiego del campione d’Europa. Sicuramente scegliere non è facile a livelli così alti, soprattutto se Navas continua a fare prestazioni come quella contro il Club Brugge di ieri sera, assolutamente decisivo per evitare al Psg una clamorosa sconfitta.