Juventus-Milan 1-1, le pagelle: Rebic, che grinta! Tonali ancora conferme, sorpresa Kalulu

Le pagelle di Juventus-Milan: Rebic si carica la squadra sulle spalle e trova il gol del pareggio. Benissimo Tonali e Tomori. Kalulu dimostra di essere all’altezza

Juventus-Milan
Juventus-Milan (©Getty Images)

Il Milan di Pioli non comincia nel migliore dei modi la gara allo Stadium contro i bianconeri. Un primo tempo dall’intensità molto bassa e gol subito su contropiede già al 4° minuto. Decisive le prestazioni in difesa di Tomori e Kjaer per bloccare l’avanzata bianconera alla ricerca del secondo gol. Al danese infortunato subentra Kalulu che sorprende con le sue cavalcate da terzino sulla fascia destra. Nel secondo tempo, la squadra cresce così come le prove individuali di Tonali e Leao. Rebic ci mette cuore e fisico e lotta su ogni pallone. È suo il definitivo gol del pareggio. Assist al bacio di Sandro da calcio d’angolo e incornata di testa del croato. Il Milan, negli ultimi minuti della gara, da la sensazione di poterla vincere. Peccato per le occasioni sprecate! Adesso i rossoneri comandano la classifica insieme ai cugini dell’Inter.


Leggi anche:


Maignan 6 – Prova molto attenta la sua. Peccato per il gol subito, ma poco poteva sullo scavetto di Alvaro Morata. Decisivo nel primo tempo con le belle parate su Rabiot e Dybala.

Romagnoli – Attento a livello difensivo con alcuni ottimi interventi, sbaglia però alcuni passaggi in fase di impostazione del gioco.

Kjaer 6,5 – Come sempre sontuoso nel difendere l’aria di rigore rossonera, almeno nella prima mezz’ora di gioco. Un problema fisico lo ferma al 35’ (dal 35’ Kalulu 6,5)

Tomori 7 – Invalicabile il muro Tomori. È ovunque, e gli avversari hanno quasi paura ad affrontarlo. Bravo anche ad aiutare il compagno Kalulu sulla fascia arretrata.

Theo Hernandez 5,5 – Non la solita prova convincente, spinge meno in fase offensiva ed è poco preciso in diversi passaggi chiave. Tuttavia, si sacrifica molto in difesa e in generale aiuta la squadra come meglio può

Tonali 7,5 — Prestazione ancora convincente. Lotta con grinta in mezzo al campo e su ogni pallone. Cresce anche in leadership e fa sentire la voce su un fallo di Dybala. Bene sia in fase di d’interdizione che di costruzione. È suo l’assist per Ante Rebic su calcio d’angolo.

Kessie 5,5 – Ancora troppo lontano dalla sua forma ideale. Soffre la superiorità numerica in mezzo al campo ed è poco propositivo in fase di costruzione (dal 64’ Bennacer 5).

Saelemaekers 5,5 – Poco lucido durante tutto il primo tempo (ha forse qualche colpa sul gol di Morata), migliora in intensità e precisione nel secondo (dal 64’ Florenzi 5,5).

Brahim Diaz 6,5 – Buona prova generale. Si fa trovare sempre dai compagni in zona di rifinitura e prova a smistare in maniera intelligente il pallone. Riesce il più delle volte a liberarsi con qualità dagli avversari (dal 93’ Maldini sv).

Leao 6 – Partita di sacrifico. Aiuta molto in difesa, soprattutto nel primo tempo. Nel secondo prova a sciogliere la gamba e rendersi pericoloso in attacco. In generale, aiuta tanto i compagni.

Rebic 7 – Migliora nel secondo tempo e mette tanta grinta e coraggio in ogni pallone che tocca. È nel mirino della difesa bianconera, ma riesce a riscattarsi regalando il pareggio alla sua squadra. Su calcio d’angolo di Tonali, la mette dentro con una magnifica incornata a sorprendere Szczesny.

Il tabellino di Juve-Milan

Juventus (4-4-2): Szczesny; Danilo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Cuadrado (72′ Chiesa), Bentancur, Locatelli, Rabiot; Dybala (79′ Kulusevski), Morata (66′ Kean). All. Allegri A disp. Pinsoglio, Perin, De Sciglio, De Ligt, Ramsey, McKennie, Pellegrini, Bernardeschi, Rugani

Milan (4-2-3-1): Maignan; Tomori, Kjaer (35′ Kalulu), Romagnoli, Theo Hernandez; Tonali, Kessie (63′ Bennacer); Saelemaekers (63′ Florenzi), Brahim Diaz (90’+2′ Maldini), Leao; Rebic. All. Pioli. A disp. Tatarusanu, Jungdal, Ballo-Touré, Castillejo, Conti, Gabbia, Pellegri

ARBITRO: Daniele Doveri di Roma 1.

MARCATORI: Alvaro Morata (4’), Rebic (76’)

AMMONIZIONI: 65′ Tonali, 65′ Dybala