Gullit: “Finalmente un Milan che lotta per i primi posti. Spero vinca lo scudetto”

L’ex stella rossonera, Ruud Gullit ha lasciato significative dichiarazioni sul Milan di oggi. L’olandese si è detto felice della crescita della squadra di Pioli  

Ruud Gullit intervista
Ruud Gullit intervista (©Getty Images)

Ha fatto la storia del Milan negli anni tra 1987 e il 1993, un giocatore fantastico e con una classe infinita. Ruud Gullit, in rossonero, ha coronato la sua grande carriera d’attaccante ed è stato protagonista di enormi successi. Oggi è un allenatore senza panchina, ma rimane pur sempre una grande leggenda del calcio, italiano e olandese.

Presente all’evento milanese Giacinto Facchetti Awards, l’ex attaccante è stato intervistato riguardo alla nuova stagione di Serie A. Focus principale, il Milan di oggi; i progressi e la crescita della squadra di Stefano Pioli. Gullit segue sempre i colori rossoneri e le sue risposte lo dimostrano abbondantemente.

Di seguito l’intervista all’olandese:


Leggi anche:


Milan di oggi? Molto meglio rispetto a due anni fa. Allora c’erano un po’ di problemi. Finalmente la società ha preso la strada giusta”.

Su Maldini dirigente rossonero: “Sta facendo molto bene, anche per lui è un lavoro nuovo. Sono felice che ci sia un ex giocatore che conosco nella società rossonera”.

Come vede la squadra di Pioli: “E’ bello rivedere un Milan che lotta per i primi posti, è estremamente importante. Contro il Liverpool ha sofferto tanto la velocità degli inglesi. L’importante è avere la cognizione di come si gioca ad alti livelli. Quella partita aiuterà la squadra ad alzare il livello generale”.

Se Ibrahimovic avrebbe meritato il Pallone d’Oro: “Ci sono tanti giocatori di livello, ma per quello che lui sta facendo è un sicuramente un fuoriclasse. Spero che vincerà un premio di riconoscimento per tutto ciò che ha fatto”.

Sulla lotta scudetto: “È troppo presto per gettare sentenze. Inter, Milan, Juventus e Napoli possono lottare, naturalmente spero lo vinca il Milan…”.