Milan-Venezia 2-0, le pagelle: Theo Hernandez devastante, Saelemaekers incanta. Pioli la vince con i cambi

Le pagelle di Milan-Venezia: Theo Hernandez e Saelemaekers devastanti dalla panchina. Bene Tonali e Brahim Diaz.

Milan-Venezia
Milan-Venezia (©Getty Images)

Spazio a un po’ di turnover per Pioli, che nell’infrasettimanale prova qualche cambio in difesa e sulle fasce. Il Milan parte forte, ma vive di fiammate che non portano a nessun tiro in porta nel primo tempo. Leao, il migliore, crea scompiglio ma è Kalulu ad andare vicino al gol con uno scambio con Rebic. I rossoneri di testa sfiorano il vantaggio prima con il croato, su corner, poi con Florenzi che mette di poco a lato.

Ancora Rebic protagonista con una splendida sponda di testa, Brahim Diaz non trova la porta in area di rigore. Il Milan non la sblocca e al 60′ Pioli prova a scuotere con i cambi. E’ proprio un uomo entrato dalla panchina a incidere. Theo Hernandez serve l’assist dell‘1-0 per Brahim Diaz, che questa volta non sbaglia sotto porta.

Ancora dai subentrati arriva il raddoppio. Tunnel di Saelemaekers chemette in porta Theo, il francese stoppa e infila Maenpaa. Finisce 2-0 per i rossoneri, che la vincono nel secondo tempo grazie ai cambi.


Leggi anche:


Le pagelle di Milan-Venezia

Maignan 6 – Praticamente mai impegnato Magic Mike, unica parata al 94′ per il portiere francese.

Kalulu 6,5 – Sempre esplosivo, vola sulla corsia e sfiora anche il gol. Uno dei migliori durante il primo tempo, bene anche durante la seconda frazione.

Gabbia 6,5 – Molto buona la gara del centrale, sempre in anticipo e ottimo in marcatura, coraggioso anche nella fase di impostazione (Tomori 58′ 6,5)

Romangoli 6,5 – Partita pulita del capitano del Milan, dirige la difesa e domina sulle palle alte. E’ splendida la chiusura in scivolata su Henry nel secondo tempo.

Ballo Toure 5,5 – Qualche buon anticipo in avvio, un po’ timido sulla corsia alla sua seconda presenza, rischia raramente la giocata (Theo Hernandez 58′ 7,5).

Tonali 6,5 — Ancora una buona prestazione del numero 8, intelligente e ordinato, bene in impostazione. Arriva anche più volte al tiro da fuori ma senza precisione.

Bennacer 6,5 – Alterna ottime giocate a qualche errore. E’ splendida la palla morbida che da il via all’azione del vantaggio del Milan, cresce molto nel secondo tempo.

Florenzi 6 – Riempie l’aria e sfiora il gol di testa. In fase di impostazione, stringe la posizione per permettere le sgroppate di Kalulu (Saelemaekers 58′ 7).

Brahim Diaz 6,5 – Primo gol a San Siro per il 10, che si divora il gol del vantaggio nel primo tempo su sponda di Rebic ma non può sbagliare sull’assist delizioso di Theo Hernandez (Kessie 80′ sv).

Leao 6,5 – il più attivo in avanti, devastante quando parte, salta sempre l’uomo e crea superiorità.

Rebic 6 – Sfiora il gol nel primo tempo su calcio d’angolo, si muove bene e lavora per la squadra, bene come sempre anche da uomo assist man (Pellegri 73′ sv).

Il tabellino di Milan-Venezia

Milan (4-2-3-1): Maignan; Kalulu, Gabbia , Romagnoli, Ballo Toure; Tonali, Bennacer; Florenzi, Brahim Diaz, Leao; Rebic. All. Pioli. A disp. Theo Hernandez, Tomori, Kessie, Maldini, Pellegrini, Tatarusanu, Saelemaekers.

Venezia : Maenpaa, Molinaro, Ceccaroni, Caldara, Ebuehi; Johnsen, Busio, Vacca, Peretez, Forte, Aramu. All. Zanetti P. A disp. Tessman, Svoboda, Schnegg, Okereke, Neri, Modolo, Mazzocchi, Kiyine, Heymanos, Henry, Crnigoj, Bjarkason.

 

ARBITRO: Ivano Pezzuto di Lecce

MARCATORI: Brahim Diaz 68′, Theo Hernandez 82′.