Milan-Venezia, le pagelle della Gazzetta: Theo Hernandez brilla, Florenzi fuori dai meccanismi

Le pagelle e i voti della Gazzetta dello Sport ai rossoneri impegnati ieri sera nella sfida di campionato contro il Venezia. Migliore in campo? Theo Hernandez 

Milan
Milan (acmilan.com)

Continua in maniera positiva il cammino del Milan in campionato. I rossoneri, anche ieri sera, contro un attento Venezia, sono riusciti a portare a casa il risultato. Se il primo tempo si era dimostrato un pò complicato, con non poche difficoltà ad andare in porta, il secondo è stato risolto dai subentrati in campo.

Stefano Pioli, per la gara contro i veneti, ha deciso di far rifiatare i suoi uomini migliori. Una scelta lecita, dettata dal forte dispendio di energie della scorsa settimana contro Lazio, Liverpool e Juventus. Quindi, nella prima frazione di gara, spazio alle riserve: Matteo Gabbia, Fodè Ballo-Touré e Alessandro Florenzi. Nessun gol però a fine primo tempo, e Pioli, forte di non voler commettere gli errori del passato, ha mandato in campo intorno al 60’ i suoi pezzi da novanta.

Con Theo Hernandez e Alexis Saelemaekers subentrati a Florenzi e Ballo-Tourè, la gara ha preso una piega completamente diversa. I due hanno preso in mano la squadra e l’hanno condotta ad altissime velocità verso la vittoria. Prima l’assist di Theo a Brahim Diaz per l’1-0. Poi lo stesso terzino francese, su assist stratosferico di Saelemaekers, ha messo a segno il definitivo 2-0. Il Diavolo continua la sua corsa ad un obiettivo ancora da definire ma che sicuramente riguarda il podio della classifica di Serie A.


Leggi anche:


Milan, da Tonali ancora conferme. Ballo-Tourè non convince

Oltre alla vittoria conquistata, è importante analizzare le singole prestazioni dei rossoneri. Per farlo, ci affidiamo stamane alla Gazzetta dello Sport, che come di consueto, ha redatto i voti e le pagelle degli uomini di Pioli scesi in campo contro il Venezia. Quasi tutte sopra la sufficienza le valutazioni della rosea ai rossoneri, eccetto per due giocatori.

Il migliore in campo, innegabilmente è Theo Hernandez. La Gazzetta gli assegna un bel 7,5. Entrata scoppiettante per lui, con assist e gol. Brilla di luce propria e trascina la sua squadra alla vittoria. Insufficienti le prestazioni di Florenzi e Ballo-Touré, tutti e due valutati dalla rosea con un 5,5. Appaiono ancora non integrati nei meccanismi di gioco di Stefano Pioli, ma c’è tempo per carburare e migliorare.

La piena sufficienza (6) la prendono Maignan, Gabbia, Romagnoli, Tomori e Rebic. Mezzo punto in più va invece a Kalulu, Tonali e Leao. Il terzino francese dimostra ancor una volta di essere all’altezza. Corre e lotta sulla fascia e sfiora il gol nel primo tempo dopo un recupero palla sfavillante. Per Sandro ancora conferme a centrocampo, anche se è apparso meno lucido rispetto alle precedenti gare. Bene anche Rafa Leao: numeri d’alta scuola con però poca precisione sotto porta.

Infine, giudicate con un bel 7 le prestazioni di Saelemaekers – anche lui protagonista della vittoria con assist e gran ritmo – Brahim Diaz e Bennacer. Il folletto spagnolo prima spreca sotto porta, poi mette dentro con qualità l’assist del compagno e amico Theo. Il centrocampista algerino, invece, sembra aver recuperato lucidità e visione di gioco: gara positiva per lui rispetto alle precedenti.