Giroud recupera, Ibra in dubbio: le ultime verso Spezia-Milan

Le ultime dall’infermeria di Milanello in vista del match con lo Spezia. Giroud l’unico a recuperare sicuramente.

Giroud
Giroud (Foto AC Milan)

Settimane frenetiche per il Milan, che letteralmente è costretto a giocare ogni 72 ore. I rossoneri stanno reagendo bene agli impegni ravvicinati, ma di certo non è facile gestire la rosa con tutti gli infortuni che sono occorsi già in queste prime settimane.

Stefano Pioli sta preparando la gara di domani in casa dello Spezia proprio con questo cruccio. Spera di recuperare qualche elemento dall’infermeria ma sa anche di non dover rischiare nulla, visto che martedì prossimo c’è già un impegno europeo di lusso contro l’Atletico Madrid.

Intanto le ultime notizie che arrivano da Milanello danno già delle indicazioni chiare sui calciatori disponibili già per la sfida di domani al Picco e coloro che invece dovranno pazientare prima di ritrovare il campo da gioco.


Leggi anche:


Giroud verso la convocazione, ma andrà in panchina

Il bollettino di ieri ha parlato di un rientro in gruppo che farà sicuramente piacere a Pioli. Il francese Olivier Giroud è finalmente tornato a lavorare con il resto dei compagni, così da rendersi disponibile per la sfida di domani Spezia-Milan.

Giroud sarà dunque convocato con ogni probabilità, anche se appare difficile prevedere un suo utilizzo dal 1′ minuto. Probabile che l’ex Chelsea parta dalla panchina, lasciando ancora una volta il posto da titolare ad Ante Rebic, che si sta comunque comportando più che degnamente.

Chi è ancora in forte dubbio è Zlatan Ibrahimovic. Per lo svedese si procede gradualmente e difficilmente sarà a disposizione per la sfida del Picco. Ibra ha svolto lavoro personalizzato e lo staff medico non intende rischiarlo, viste le numerose ricadute muscolari.

Out per La Spezia anche Calabria e Kjaer: condizioni in miglioramento per i due difensori, ma il programma parla di riposo nel weekend e rientro in tempo per Milan-Atletico di martedì, dove servirà l’esperienza e l’intelligenza tattica di entrambi.