Kessie, la strategia del Milan non cambia: come Donnarumma e Calhanoglu

L’esperto di mercato ha commentato l’operato del Milan e ha spiegato la posizione della dirigenza rossonera sul fronte Franck Kessie.

Kessie
Franck Kessie (©Getty Images)

E’ passato quasi un mese dalla fine del mercato estivo e i primi responsi sono già arrivati. Il Milan è partito molto forte in campionato raccogliendo 4 vittorie e un pareggio nelle prime 5. Alcuni dei nuovi arrivi hanno già dimostrato il loro valore dando subito un grande apporto alla squadra. Per altri invece servirà aspettare ancora un po’ per favorirne l’inserimento nei meccanismi della squadra e il miglioramento della condizione fisica. Arrivano quindi i primi giudizi sull’operato della società, sia in entrata che in uscita.


Leggi anche:


Di Marzio su Kessie

Gianluca Di Marzio, presente negli studi di Sky Sport ha parlato del mercato del Milan, toccando anche la questione del rinnovo di Franck Kessie. Queste le sue parole: “Nella scelta di non rinnovare Donnarumma e Calhanoglu c’è anche la scelta del Milan di non andare oltre certi paletti. I rossoneri non hanno fatto offerte al ribasso, così come non l’hanno fatta a Kessie, a cui hanno fatto una proposta molto importante. Il Milan è convinto di aver fatto più del massimo per andare incontro alle richieste dell’ivoriano”.

L’esperto di mercato ha poi aggiunto un commento su alcune operazioni fatte dalla dirigenza rossonera questa estate: “Il Milan ha fatto un grande colpo a prendere Maignan a 15 milioni, bonus compresi. Il francese è un ottimo giocatore, ora forse ne vale già 40-50. La bravura è anche trovare il sostituto giusto al prezzo giusto. Diaz è stato messo nel suo ruolo naturale e al centro del progetto, anche questo lo ha convinto a lasciare nuovamente Madrid, ambiente a cui è molto legato. Ora vedo lo spagnolo molto più coinvolto, si sente anche più leader in campo”.