Milan, la proposta di Pioli: una nuova regola per un calcio più offensivo

Nella conferenza stampa prima del match contro lo Spezia, Stefano Pioli ha proposto qualche modifica nel mondo del calcio

Stefano Pioli AC Milan
Stefano Pioli (foto AC Milan)

L’allenatore del Milan, Stefano Pioli, è stato categorico nella consueta conferenza stampa che precede il match. Contro lo Spezia vuole una grande partita da parte dei suoi, che devono essere attenti a coprire bene il campo per evitare figuracce come quelle dello scorso anno.

Tornano a disposizione del tecnico emiliano sia Olivier Giroud che Davide Calabria, mentre si ferma Alessandro Florenzi e restano ai box i soliti noti: Messias, Bakayoko, Krunic, Kjaer e Ibrahimovic, con questi ultimi due che stanno lavorando per cercare di rientrare contro l’Atletico Madrid. Ma in conferenza si è parlato anche di altro, in particolare di nuove regole per favorire un calcio più propositivo e moderno. Andiamo a vedere quali sono le proposte di Stefano Pioli.


Leggi anche:


Pioli: “Vogliamo un calcio più propositivo? Ecco le mie proposte”

Durante la conferenza stampa di Pioli, è arrivata una domanda al tecnico rossonero riguardante l’importanza dei cinque cambi in una partita a cui il mister ha risposto così: “Per me si tratta di un fattore determinante nell’arco di una gara. E’ stata una riforma giusta, considerando che noi tecnici portiamo in panchina ormai circa 12-13 calciatori”.

Poi la bomba lanciata da Stefano Pioli: “Sento dire spesso che si vuole un calcio più propositivo, più moderno. Vogliamo davvero questo? Bene, io sono d’accordo. Allora aggiungiamo qualche nuova regola: time-out, gioco effettivo e soprattutto una novità prendendo spunto dal basket: una volta superata la metà campo, non si può più tornare indietro. In questo modo le squadre sarebbero quasi costrette ad esporsi in avanti e così facendo lo spettacolo aumenterebbe. Queste sono le mie proposte”.

Idea sincera o semplice provocazione? Pioli è sembrato molto convinto di ciò che stava dicendo. Sicuramente, come dice lo stesso tecnico, queste innovazioni porterebbero maggior spettacolo in una partita, ma ovviamente c’è sempre chi non è d’accordo con le novità. Adesso però occhi puntati solo sulla partita di La Spezia per i rossoneri, in una gara che non si può assolutamente sbagliare.