Romagnoli si riprende il Milan, ma il rinnovo è un’illusione: le ultime

Le ultime sul futuro di Alessio Romagnoli, capitano del Milan ormai ritrovato ma sempre lontano dal rinnovo.

romagnoli
Alessio Romagnoli (©Getty Images)

Un calciatore che sembrava fuori dagli schemi del Milan, ma che è rientrato a sorpresa nelle rotazioni con il piglio giusto e con prestazioni molto positive. Alessio Romagnoli è ancora parte integrante della squadra rossonera, come dimostrato di recente.

Nel girone di ritorno dello scorso campionato Romagnoli aveva perso fiducia e posto da titolare. Colpa dell’arrivo di Fikayo Tomori, subito preferito al capitano al centro della difesa. Lo stesso difensore di Anzio non aveva certo brillato in campo, subendo anche parecchie critiche.

Ma Romagnoli da grande professionista ha lavorato in estate per rendersi ancora utile alla causa di Stefano Pioli. Nel turnover forzato del Milan il numero 13 sta avendo spazio a sufficienza per dimostrare tutte le sue qualità. Non a caso il Milan vanta ad oggi un pacchetto di centrali da fare invidia a chiunque.


Leggi anche:


Romagnoli, rinnovo lontano: le richieste di Raiola

Il nuovo feeling tra Romagnoli ed il Milan però rischia di non modificare il futuro già scritto del difensore. Va ricordato come il suo contratto con i rossoneri sia in scadenza a giugno 2022, dunque tra qualche mese potrà trattare l’addio a parametro zero con chiunque voglia.

A Romagnoli non dispiacerebbe restare al Milan, soprattutto ora che ha ritrovato spazio e fiducia. Ma c’è un discorso economico che rende il tutto molto complicato. Il difensore classe ’95 percepisce già uno stipendio netto molto alto, intorno ai 5 milioni a stagione.

Inoltre Mino Raiola, il suo vulcanico procuratore, in sede di trattativa per il rinnovo chiederà sicuramente un aumento di tale ingaggio. Si arriverebbe a cifre virtuali esagerate per le casse del Milan, che solo pochi mesi fa ha scelto di non scendere a patti per i prolungamenti di Donnarumma e Calhanoglu per lo stesso identico motivo.

Dunque la situazione di Romagnoli è paradossale: si è ripreso il Milan, fascia da capitano inclusa, ma è sempre più lontano dalla permanenza. Con Raiola che certamente già si sta muovendo sul mercato internazionale per proporre l’affare a costo zero.