Calciomercato Milan, caccia al centravanti del futuro: due piste calde

Il Milan già ragiona sul reparto d’attacco che sarà. La dirigenza ha già in mente due profili da tenere d’occhio.

Stefano Pioli Ibrahimovic
Stefano Pioli e Zlatan Ibrahimovic (©Getty Images)

Il Milan ad oggi è una delle formazioni italiane con la miglior produzione offensiva. Ha finora sempre segnato nella gare ufficiali 2021-2022 e vanta un parco attaccanti di tutto rispetto: nonostante gli infortuni recenti Stefano Pioli ha sempre trovato soluzioni più che discrete.

Impossibile però non fare un discorso sul futuro dell’attacco rossonero. I tre centravanti attuali del Milan rischiano tutti di avere un destino breve con la squadra di Pioli: Ibrahimovic fra poco compirà 40 anni e va in scadenza di contratto. Giroud ne ha appena celebrati 35 e non può essere considerato un prospetto futuro. Pellegri è in prestito dal Monaco e dovrà dimostrare di valere per essere riconfermato.

Secondo il portale Calciomercato.com, la dirigenza del Milan nel 2022 farà sicuramente un investimento importante in attacco per dare nuova linfa e più giovinezza al reparto. Non arriverà per forza un ‘baby’ talento, ma servirà certamente una forza fresca.


Leggi anche:


Belotti può tornare di moda per il Milan

Pare che siano due i profili che in queste settimane il Milan ha piazzato in cima alla lista dei desideri per il 2022. Il primo attaccante è di certo una vecchia conoscenza: quell’Andrea Belotti che già in passato è finito spesso accanto alle cronache milaniste, senza mai arrivare ad indossare tale maglia.

Andrea Belotti
Andrea Belotti (©Getty Images)

Il capitano del Torino stavolta però appare un’opzione molto più fattibile. Il suo contratto scade a giugno e potrà decidere fra qualche mese autonomamente dove giocare. Il Milan c’è e lo tiene d’occhio, sempre che ritrovi la verve dei giorni migliori.

Un possibile colpo a parametro zero quindi, ideale anche per risparmiare sul costo del cartellino. Ma di recente al Milan è stato proposto un altro profilo con le stesse caratteristiche contrattuali: un centravanti internazionale che si svincola a fine stagione.

Milan, offerto Lacazette a zero

Si tratta di Alexandre Lacazette, bomber francese dell’Arsenal. Un attaccante esperto (classe 1991) e molto poliedrico, visto che sa giocare sia da prima punta che partendo da una posizione più laterale. Come Rebic e Leao per intenderci.

Lacazette
Alexandre Lacazette (©Getty Images)

Lacazette lascerà Londra, visto che i Gunners non stanno più puntando su di lui. Un’altra ipotesi di colpo a costo zero che intriga Paolo Maldini. Ma con un ostacolo imponente: il francese percepisce 9 milioni netti a stagione dall’Arsenal. O Lacazette rivedrà a netto ribasso le richieste economiche, oppure farà fatica a trovare qualche club di prima fascia disposto a ingaggiarlo.