Calciomercato, niente rinnovo: il Milan sfida il Tottenham

Lorenzo Insigne non ha ancora firmato il contratto con il Napoli. Il Milan è tra i club alla finestra qualora il rinnovo non dovesse arrivare

Maldini, Massara e Gazidis
Maldini, Massara e Gazidis (© Getty Images)

La questione rinnovi, con i calciatori in scadenza il prossimo 30 giugno, è un problema che accomuna diverse squadra, in Italia ma non solo. La vicenda Franck Kessie sembra sempre più ricalcare una storia già vista al Milan, quella relativa a Donnarumma o Calhanoglu. Il tempo per trovare un accordo ci sarebbe pure ma tutto lasciare pensare che il centrocampista, nonostante le sua parole, una scelta l’abbia già presa.

In altre squadre si vivono situazione analoghe ma dove l’esito potrebbe essere diverso. A Roma, ad esempio, appare scontato che alla fine, la firma di Pellegrini arriverà.


Leggi anche:


Occhi puntati su Insigne

Tutto da capire, invece, il futuro di Lorenzo Insigne. Ieri, come hanno testimoniato le immagini di Calciomercato.it, c’è stato un incontro tra l’agente Pisacane e Aurelio De Laurentiis. La strada da percorrere, in questa circostanza, appare lunga ma i margini per un buon esito ci sono ancora.

Nel futuro di Insigne sembra, dunque, esserci ancora il Napoli ma non si può escludere che alla fine la trattativa non vada a buon fine. In questo casa, il calciatore si libererebbe a zero, diventando appetibile per molte squadre.

In passato il nome di Insigne è stato accostato con forza al Milan, anche per via di un incontro a Casa Milan dell’agente con la dirigenza rossonera. Tuttosport, in edicola stamani, conferma che il Diavolo starebbe continuando a monitorare la situazione, al pari del Tottenham.

E’ evidente che se davvero il Milan decidesse di puntare su Insigne, qualcosa in attacco andrebbe rivista: il giocatore, non è un segreto, si esprime al massimo sul lato sinistro del campo, posizione in cui dà il meglio di se anche Rafael Leao, oltre che Ante Rebic.